Sicurezza sul lavoro nei cantieri: anche nei tribunali si parla di prevenzione | Geometra.info

Sicurezza sul lavoro nei cantieri: anche nei tribunali si parla di prevenzione

Sicurezza sul lavoro nei cantieri: anche nei tribunali si parla di prevenzione

Come è noto il rischio di infortuni e malattie professionali nel settore dei lavori edili è molto alto ed è dovuto a vari motivi. L’ambiente di lavoro è soggetto a continue modifiche man mano che si alternano le fasi di costruzione e la presenza di piccole e piccolissime imprese, a volte male attrezzate e con scarsa sensibilità e preparazione in materia di prevenzione degli infortuni.

Questa contemporaneità di presenza, all’interno di un cantiere, può creare notevoli interferenze tra le varie attività in corso e la natura di per sé rischiosa di queste, qualora non vengano prese tutte le precauzioni necessarie, rappresenta un fattore di rischio molto alto, anche in considerazione del fatto che spesso alcune tipologie di attività presentano un rapporto talmente oneroso tra costo e sicurezza tale da dissuadere la messa in atto di qualsiasi azione di protezione e di prevenzione.

Una recente sentenza della Cassazione ricorda che le norme antinfortunistiche sono dettate sia per la tutela dei lavoratori nell’esercizio della loro attività, sia per i terzi che si trovino nell’ambiente di lavoro, indipendentemente dall’esistenza di un rapporto di dipendenza con il titolare dell’impresa.

Nel Dossier in allegato, la panoramica giurisprudenziale ci dimostra quanto e come si parla della sicurezza nel lavoro sui cantieri in Tribunale.

Categoria

Scarica il file



Potrebbero interessarti
Sicurezza sul lavoro nei cantieri: anche nei tribunali si parla di prevenzione

Geometra.info