730 precompilato: anche i geometri potranno offrire assistenza fiscale | Geometra.info

730 precompilato: anche i geometri potranno offrire assistenza fiscale

wpid-24991_precompilato.jpg
image_pdf

Arrivano importanti novità sulla questione dei ‘geometri discriminati‘ nella consulenza per la compilazione del 730. Nei giorni scorsi Agefis, l’associazione dei geometri fiscalisti, aveva fatto notare una possibile controversia relativa allo schema di dlgs sulle semplificazioni fiscali e dichiarazione dei redditi precompilata, licenziato dal Cdm di venerdì 19 settembre 2014. Secondo Agefis le modifiche apportate dal decreto al regolamento dei Caf avrebbero impedito ai geometri di lavorare per i Centri come consulenti per compilare le dichiarazioni dei redditi.

Sul tema è arrivato il parere della VI Commissione Finanze e Tesoro del Senato, presieduta dal senatore Mauro Maria Marino. La Commissione, nella seduta di giovedì 16 ottobre, ha esaminato lo schema di dlgs, affermando in particolare sull’atto del Governo n.99bis (relativo alla questione della precompilazione):

”Per quanto riguarda l’articolo 35, rispetto ai rilievi formulati dalla Commissione, il Governo ha introdotto una modifica, non prevista, dell’articolo 11 del decreto del Ministro delle finanze del 1999, n. 164, in materia di attività di assistenza fiscale e di avvalimento dei Caf di alcune categorie di professionisti: in esito a tale innovazione, stante il rinvio normativo a quanto previsto dall’articolo 3, comma 3, lettere a) e b) del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, si determina l’esclusione dei geometri e dei tributaristi dall’elenco dei professionisti di cui possono avvalersi i Caf. Tale esito non appare condivisibile”.

Nel corso della seduta, il sottosegretario di Stato per l’economia e le finanze Baretta ha sottolineato come l’articolo 35 fosse stato inserito nello schema di decreto legislativo per accogliere un’osservazione della VI Commissione della Camera, con lo scopo di garantire ai cittadini la professionalità dei soggetti che svolgono attività di assistenza fiscale. Ciò nonostante, il sottosegretario si è dimostrato disponibile ad accogliere l’osservazione della VI Commissione del Senato, vista la coerenza con l’obiettivo di garantire la professionalità dei soggetti abilitati alla compilazione delle dichiarazioni dei redditi.

Spiega Mirco Mion, presidente Agefis:

“Le osservazioni dell’Associazione dei geometri fiscalisti si sono quindi rivelate assolutamente fondate: non è possibile escludere la categoria dei geometri, così come quella dei tributaristi, dalla compilazione delle dichiarazioni dei redditi, compito che, da anni, svolgono con competenza e professionalità. È significativo, in questo senso, che la politica abbia colto le nostre istanze, così come quelle di altre associazioni del settore. Ma non solo: è rilevante che il consenso sia stato trasversale fra le varie forze politiche, sia di maggioranza che di minoranza”.

Se infatti questi professionisti fossero esclusi dall’assistenza fiscale alle famiglie, conclude l’associazione, si andrebbe in direzione opposta rispetto alla “semplificazione” tanto auspicata, e che ha portato alla creazione ed allo sviluppo del cosiddetto 730 precompilato.

Copyright © - Riproduzione riservata
730 precompilato: anche i geometri potranno offrire assistenza fiscale Geometra.info