Cambiamenti climatici e biodiversità al G8 di Siracusa | Geometra.info

Cambiamenti climatici e biodiversità al G8 di Siracusa

wpid-329_clima.jpg
image_pdf

La lotta ai cambiamenti climatici e la conservazione della biodiversità sono i temi principali del Vertice dei Ministri dell’Ambiente che si terrà a Siracusa dal 22 al 24 aprile.
I Ministri dell’Ambiente dei paesi del G8, Italia, Francia, Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Giappone, Canada, Russia, assieme a Cina, India, Brasile, Messico, Indonesia, Sudafrica, Australia, Repubblica di Corea, Egitto, con la partecipazione della Repubblica Ceca, Presidenza di turno dell’Unione Europea, della Commissione Europea, della Danimarca in qualità di Presidenza della prossima COP (Convention on Climate Change) e di alcune Organizzazioni Internazionali, si riuniranno a Siracusa su iniziativa della Presidenza italiana del G8.
Obiettivo della riunione di Siracusa sarà lanciare un importante messaggio politico sulla biodiversità e sul rapporto tra salute e ambiente, in particolare per i bambini, oltre a facilitare il dialogo sul tema dei cambiamenti climatici in vista della Conferenza di Copenhagen che, nel dicembre di quest’anno, dovrà definire gli assetti globali del ‘post Kyoto’.

Oltre agli incontri  politici, Siracusa ospiterà diversi eventi collaterali patrocinati dal Ministero dell’Ambiente e realizzati grazie a sponsorizzazioni private o offerti da istituzioni pubbliche. Fra i tanti segnaliamo:

  • REstART, un’esposizione di sculture di artisti del riciclo: J. Seward Johnson Jr., il più famoso scultore contemporaneo negli Stati Uniti, esporrà il gigante di alluminio dal titolo ‘The Awakening’, nella centralissima Piazza Duomo.
  • HA Schult, primo artista europeo a affrontare gli squilibri ecologici, esporrà, nella suggestiva location del piazzale della Fonte Aretusa sul porto grande di Siracusa, i famosi trash people figure ad altezza d’uomo realizzate con la compressione di materiali di scarto industriali e di consumo urbano.
  • Cracking Art Group, sei artisti con una nuova forma d’arte (cracking è il processo che trasforma il petrolio in virgin nafta, la base principale della plastica) con materiali riciclati ha realizzato tartarughe che rappresentano il simbolo del G8 italiano.
  • Anteprima nazionale del film “Earth – La nostra terra” di Walt Disney Nature: un viaggio dal Polo nord al Polo sud che sarà proiettato  il 21 aprile, in occasione delle celebrazioni per il “Giorno della Terra – Earth Day”.
  • Erika Calepini, inserita nel programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente-Unep, esporrà le sue opere d’arte realizzate con vecchie biciclette.
  • Mostra del Conai (Consorzio nazionale imballaggi) ‘Pensare Futuro – 10 anni di imballaggi eco-sostenbili’ per sensibilizzare le istituzioni, i cittadini e le imprese sulla necessità di ottimizzare l’impatto ambientale dell’intero ciclo di vita degli imballaggi.

Copyright © - Riproduzione riservata
Cambiamenti climatici e biodiversità al G8 di Siracusa Geometra.info