Convegno Anci: in arrivo 1 mld dal Governo per le smart cities | Geometra.info

Convegno Anci: in arrivo 1 mld dal Governo per le smart cities

wpid-10995_geometra.jpg
image_pdf

Si è tenuto lo scorso 23 febbraio  2012 a Torino il Convegno “Le Smart cities dell’Anci”, in cui prende forma il progetto d’innovazione del Paese dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani. Come confermato dal presidente Anci, Graziano Delrio: “La tecnologia è la sfida per migliorare la qualità della vita nelle nostre città e abbiamo voluto che l’Anci avesse un protagonismo vero su questo argomento”. Per tale ragione sono decisivi i fondi della Comunità europea per lo sviluppo delle smart cities. Tuttavia, è utilizzato solo il 7% di esso e le risorse delle casse dei Comuni non possono essere spese a causa del patto di stabilità.

Per il presidente Anci occorre anche “semplificare le procedure che troppo spesso hanno impedito il pieno utilizzo dei fondi europei destinati all’innovazione e alla ricerca”. E’ stata sottolineata, pertanto, l’importanza della possibilità “di creare spin off delle aziende controllate per appoggiare le rete dei Comuni con aziende private, centri di ricerca, servizi”.

L’Associazione ha ribadito la sua intenzione di collaborare con il Governo e le aziende, per dare impulso a un modello di gestione e pianificazione urbana per servizi evoluti legati alla sostenibilità e per migliorare la gestione dei servizi per i cittadini, coinvolgendo anche questi ultimi nel processo. Il coinvolgimento di grandi aziende private e pubbliche, rapporti di collaborazione più virtuosi e nuove regole di ingaggio potrebbero andare a vantaggio di un simile progetto.

Nella stessa occasione il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo ha annunciato l’intenzione del Governo di investire 1 miliardo di euro per il progetto “smart City & Communities”, da mettere a disposizione di due bandi per progetti pilota nella ricerca. Il primo di essi è già stato avviato, prevede l’investimento di 260 milioni di euro e riguarda le regioni del Mezzogiorno, la Sardegna, l’Abruzzo e il Molise. L’obiettivo è creare start up di progetti pilota per la ricerca industriale. Il secondo bando invece interesserà le regioni centro-settentrionali e prevede un’iniezione di 700 milioni di euro.

“Una palestra virtuale per le nostre imprese, i nostri comuni, regioni, università per poter essere competitivi sulle nuove grandi opportunità che la Commissione europea ci offre”, così ha definito i due progetti il ministro Profumo.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Convegno Anci: in arrivo 1 mld dal Governo per le smart cities Geometra.info