Le scorie nucleari italiane andranno nell'Europa dell'Est? | Geometra.info

Le scorie nucleari italiane andranno nell’Europa dell’Est?

wpid-4191_nucleare.jpg
image_pdf

L’Italia è fra i Paesi interessati ad allestire nell’Europa dell’Est un deposito comune di scorie provenienti dalle centrali nucleari. La notizia viene dal quotidiano britannico Times. Il paese sarebbe ancora da individuare ma che dovrebbe essere nella parte orientale del continente europeo.

Secondo il Times, i contatti sono in corso fra otto nazioni che dovrebbero riunirsi di nuovo il prossimo maggio. Il quotidiano afferma che il progetto potrebbe avere luce verde dalla Commissione Europea entro quest’anno. I paesi interessati sono Italia, Romania, Bulgaria, Polonia, Olanda, Slovacchia, Slovenia e Lituania, con Polonia e Romania che dovrebbero essere i principali candidati ad ospitare l’impianto.

Tutte queste nazioni hanno uno o due reattori, per i quali sarebbe troppo dispendioso organizzare un deposito nazionale per le scorie a più alto livello di radioattività, che costa circa due miliardi di euro. Altri paesi come Gran Bretagna e Francia hanno invece realizzato i depositi in casa. Concludendo, il Times sostiene che  la Commissione Europea dovrebbe dare il via libera al progetto entro l’anno.

Copyright © - Riproduzione riservata
Le scorie nucleari italiane andranno nell’Europa dell’Est? Geometra.info