WWF e FAI contro la legge sarda | Geometra.info

WWF e FAI contro la legge sarda

wpid-3679_cagliari.jpg
image_pdf

In una nota divulgata da WWF Italia e FAI e inoltrata nei giorni scorsi al Presidente del Consiglio e a tutti Ministri si chiede al Governo di impugnare in Corte Costituzionale la Legge Regionale sulla casa recentemente approvata dalla Regione Sardegna.

La nota è stata accompagnata da una richiesta d’incontro al Ministro dei Rapporti con le Regioni On. Raffaele Fitto ed al Ministro per i Beni Culturali On. Sandro Bondi.

Dopo il naufragio del decreto legge sul piano casa inizialmente proposto dal Governo – si legge nella nota – tutte le Regioni hanno legiferato autonomamente molte volte travalicando anche i termini dell’accordo Stato Regioni sottoscritto a fine marzo. Ne è venuto fuori una sorta di Arlecchino giuridico con norme anche profondamente differenti l’una dall’altra e col risultato paradossale che quello che si può, o non, fare in una Regione è diverso da quello consentito o vietato in un’altra. In questa tragicomica situazione – sottolinea la nota – la maglia nera indubbiamente è da attribuirsi alla Sardegna che usando il piano casa è entrata a gamba tesa nella pianificazione paesaggistica vigente.

Con specifiche osservazioni inviate alla Regione Sardegna, FAI e WWF avevano segnalato, prima dell’approvazione, come le norme erano non solo in pieno contrasto con l’accordo Stato Regioni sul piano casa, ma anche con una serie di principi costituzioni. Da un lato infatti la Regione prevede ampliamenti degli immobili (non solo ad uso abitativo) senza fissare limiti di cubature di riferimento e senza stabilire un termine temporale entro cui questi ampliamenti possono essere realizzato, da un altro consente interventi (anche con cambi di destinazioni d’uso e la costruzione di nuovi immobili) all’interno di aree sottoposte a vincolo paesaggistico ai sensi di un piano vigente che può essere modificato solo con una procedura analoga a quella che ha portato alla sua approvazione.

Copyright © - Riproduzione riservata
WWF e FAI contro la legge sarda Geometra.info