50 milioni per riqualificare le periferie romane | Geometra.info

50 milioni per riqualificare le periferie romane

wpid-2869_romadegrado.jpg
image_pdf

Roma, 22 giugno 20009 – Al via la riqualificazione delle periferie di Roma: la Regione Lazio investe 50 milioni di euro per progetti di recupero di teatri, cinema, biblioteche, parchi e illuminazione pubblica. Dalla salvaguardia del parco della ex Snia Viscosa al recupero del casale della Vaccareccia nel verde della Caffarella, dalla realizzazione di una biblioteca e un cinema a San Basilio, di un teatro a Torre Maura, al recupero del casale di Bocca di Leone a Colli Aniene. “La Regione concorre ad affrancare le periferie dal degrado, con interventi di recupero degli edifici fatiscenti e la realizzazione di nuove opere” – spiega l’assessore al Bilancio, Luigi Nieri, che ha proposto la delibera. L’assessore Nieri fa sapere che molti progetti già finanziati sono stati indicati direttamente dai cittadini, concordati con i loro Municipi e conio stesso Comune di Roma. Dei cinquanta milioni, 7,5 sono destinati all’illuminazione: saranno realizzati impianti fotovoltaici nelle aree indicate dal Comune in accordo con i Municipi. Per l’ampliamento del parco della cx Snia Viscosa, sono stati stanziati un milione e 200 mila euro: “Servono a salvaguardare il verde – aggiunge Nieri – contro ogni privatizzazione e speculazione”. In via Prenestina, all’angolo con via del Pigneto, con un investimento di 620 mila euro, nascerà un asilo nido in un piccolo edificio abbandonato, dopo le lotte degli abitanti contrari alla realizzazione di un parcheggio interrato. Anche in via Segunto, nei pressi di Largo Spartaco, al Tuscolano (X Municipio), c’è un edificio di oltre 500 metri quadrati lasciato all’incuria (da un trentennio): “Con 2 milioni – dice Nieri – accoglierà un centro per anziani e giovani con sale per la lettura e la musica”. Trasformazioni in vista pure per due casali nel Parco di Veio (Xx Municipio), invia di Casale Chella, zona Volusia. Gli immobii, ceduti da un privato al Comune (in una cosiddetta compensazione), con 2 milioni diventeranno sede di servizi informativi per il Parco. C’è un progetto, invece, per il recupero delle sponde del Tevere alla Magliana: presentato dal Xv Municipio, disegna la realizzazione (con 900 mila euro) di un’area attrezzata a verde che degrada dolcemente verso il fiume.

Copyright © - Riproduzione riservata
50 milioni per riqualificare le periferie romane Geometra.info