Conclusi i lavori dell’Altra Sede della Regione Lombardia | Geometra.info

Conclusi i lavori dell’Altra Sede della Regione Lombardia

wpid-3979_grattacieloimg.jpg
image_pdf

Il grattacielo di cristallo della nuova sede della Regione Lombardia è finalmente completo. L’edificio che è il più alto d’Italia con una torre di 161 metri, quasi 3.000 posti di lavoro e una grande piazza coperta a disposizione di tutti i cittadini, sarà aperto al pubblico dal 22 al 31 gennaio. 

Per celebrare la conclusione dei lavori di costruzione del sinuoso edificio in calcestruzzo armato, acciaio e vetro, Milano festeggia con una serie di eventi e manifestazioni, fra cui una mostra che illustra i lavori e l’intervento di Henry Cobb, uno dei progettisti dell’Altra Sede, che incontrerà la community degli architetti per illustrare il lavoro svolto.

 “Abbiamo deciso di aprire l’Altra sede alle visite dei cittadini – spiega il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni – in linea con il principio che ha guidato la progettazione del complesso: uno spazio aperto alla città, integrato con essa. Una vera e propria casa dei lombardi”.

L’edificio aspetta ancora di avere assegnato un nome definitivo: potrà chiamarsi Vele di Gioia, o Foro dei lombardi, o Ca’ longa. Oppure l’Altra Sede, o Palazzo Lombardia, o Torre di cristallo. O ancora, il nome potrebbe essere Agorà, o Porta dei lombardi, o Palazzo Caravaggio.

Saranno i cittadini a scegliere il nome della curvilinea costruzione, spiega il presidente. Il nome dell’Altra Sede sarà quello più votato, via internet, dove tutti possono accedere e indicare la propria preferenza attraverso l’home page del portale di Regione Lombardia (www.regione.lombardia.it) o accedendo direttamente al sito www.diamonome.regione.lombardia.it.

Copyright © - Riproduzione riservata
Conclusi i lavori dell’Altra Sede della Regione Lombardia Geometra.info