Edilizia scolastica, varata la programmazione nazionale 2015-2017 | Geometra.info

Edilizia scolastica, varata la programmazione nazionale 2015-2017

6.368 interventi richiesti dalle Regioni, di cui 1.300 potranno essere attivati subito tramite i mutui agevolati Bei. Il ministro: "E' la prima volta che viene elaborata un'unica lista di priorita'"

wpid-26981_hayesschool.jpg
image_pdf

E’ stata varata dal Miur la prima Programmazione nazionale pluriennale per l’edilizia scolastica. La programmazione copre il triennio 2015-2017 per un totale di 6.368 interventi richiesti dalle Regioni (sulla base delle priorità indicate dagli enti locali) e un fabbisogno totale di 3,7 miliardi.

I primi 1.300 interventi saranno coperti subito attraverso ai 905 milioni dei mutui agevolati che le Regioni potranno accendere, con oneri di ammortamento a carico dello Stato, con la Bei (Banca europea per gli investimenti) e la Cassa depositi e prestiti. Il decreto firmato il 29 maggio 2015 sblocca la spesa di questa somma.

E’ la prima volta che l’Italia si dota di un’unica lista di priorità individuate dagli Enti locali per la messa in sicurezza e la costruzione di nuove scuole. Questo modello “ci consente di fare quello che in passato non si è fatto: individuare in anticipo e su più annualità consecutive gli interventi da realizzare”, ha dichiarato il ministero dell’Istruzione, Stefania Giannini. “Fino ad oggi si stilavano graduatorie ad hoc per ciascuna linea di finanziamento. Ora avremo una sola lista di priorità su cui investire le risorse che avremo a disposizione. Questo ci aiuterà a spendere meglio e più velocemente le risorse”.

Fra i primi 1.300 interventi che saranno realizzati circa il 25% riguarda nuove costruzioni, il rimanente 75% è relativo a manutenzione e ristrutturazione di edifici esistenti. A questi interventi vanno aggiunte le novità sull’edilizia scolastica contenute nel disegno di legge ‘La Buona Scuola’, che prevedono lo stanziamento di 10 milioni in più all’anno per i mutui agevolati e 40 milioni per i controlli sui controsoffitti, dove vengono recuperate risorse non spese in passato e sbloccati 300 milioni per la costruzione di nuove scuole.

La ripartizione Regione per Regione
La ripartizione Regione per Regione

Scarica  qui l’elenco completo degli interventi e dei valori.

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia scolastica, varata la programmazione nazionale 2015-2017 Geometra.info