Catasto: parte la campagna per incentivare la dichiarazione degli immobili fantasma | Geometra.info

Catasto: parte la campagna per incentivare la dichiarazione degli immobili fantasma

wpid-4036_catasto.jpg
image_pdf

L’Agenzia del territorio è ben decisa a scovare tutti gli immobili non dichiarati al catasto.

Grazie alle attività di controllo, sono state individuate “case fantasma” e immobili rurali trasformati in ville per un valore complessivo di 900 milioni. A tracciare il bilancio è stato il direttore dell’Agenzia, Gabriella Alemanno nel corso dell’audizione presso la Commissione parlamentare di vigilanza dell’Anagrafe Tributaria.

Ma dove non arriva con le cattive, l’Agenzia ci prova con le buone: fra le iniziative, l’ultima è quella di istituire una vera  e propria campagna volta ad incentivare i proprietari degli immobili non dichiarati in Catasto a provvedere spontaneamente alla regolarizzazione degli stessi.

L’Agenzia ha intrapreso diverse azioni di comunicazione, tra cui alcune conferenze stampa e una campagna sui media locali delle province interessate dall’ultima indagine, e poi la campagna di sensibilizzazione per incentivare tutti quei proprietari alla dichiarazione degli immobili.

“Se la casa ha un valore anche per te e non l’hai dichiarata in Catasto, registrala subito. Risparmierai su oneri e sanzioni. Gli immobili, se non regolarmente iscritti in Catasto, non possono essere venduti”

Chi possiede immobili “nascosti” può dichiarare la propria posizione anche per salvaguardarsi nel futuro. È possibile verifica la propria posizione presso gli Uffici dell’Agenzia del Territorio o sul sito http://www.agenziaterritorio.it

Copyright © - Riproduzione riservata
Catasto: parte la campagna per incentivare la dichiarazione degli immobili fantasma Geometra.info