Con l'Imu i Comuni perdono 2,5 mld euro | Geometra.info

Con l’Imu i Comuni perdono 2,5 mld euro

wpid-11575_imu.jpg
image_pdf

Come emerge dallo studio dell’Ifel, Fondazione dell’Anci per la finanza locale, i Comuni con l’Imu avranno 2,4 miliardi in più rispetto all’Ici, ma con il taglio dei trasferimenti e del fondo di riequilibrio, subiranno una perdita di 5 miliardi. Secondo i calcoli, dunque, ai Comuni verranno a mancare 2,5 miliardi circa. Lo studio, presentato a Frascati durante un convegno riguardante il federalismo fiscale tenutosi il 17 e il 18 maggio, ha, dunque, evidenziato la perdita del 27% delle risorse per i Municipi.

Le previsioni paventate durante il convegno riguardano soprattutto un aumento conseguente delle aliquote nella seconda rata per raggiungere il bilancio nel 2013. Per i sindaci, che scenderanno in piazza il prossimo 24 maggio, la nuova tassa sugli immobili è ingiusta e manca di trasparenza: va a colpire soprattutto quei Comuni che applicavano agevolazioni sulla precedente Ici e che ora dovranno essere finanziate nuovamente, oltre a colpire i cittadini.

Stando ai dati dell’Ifel, infine, il gettito proveniente dall’imposta potrebbe essere minore del previsto, pari a circa 21,4 miliardi di euro, inferiore del 15% rispetto alle previsioni del Governo. Andrea Ferri, responsabile ufficio entrate dell’Ifel, ha affermato che l’Imu rappresenta “una sorta di intreccio perverso tra autonomia, incasso e introito diretto di tributi verso i Comuni e i meccanismi della finanza derivata che rendono a dir poco complicato il quadro complessivo”.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Con l’Imu i Comuni perdono 2,5 mld euro Geometra.info