Decentramento delle funzioni del catasto | Geometra.info

Decentramento delle funzioni del catasto

wpid-8359_foto.jpg
image_pdf

L’ANCI, durate la riunione del Comitato Paritetico per l’attuazione dell’articolo 19 del DL 78 in materia di aggiornamento e riassetto complessivo del catasto avvenuta pochi giorni fa, ha sottolineato delle forti difficoltà nella elaborazione di linee guida concertate per lo sviluppo del processo di decentramento e di miglioramento della qualita’ dei servizi al cittadino.

I rappresentanti Anci hanno perciò chiesto al Ministero dell’Economia e Finanze di ”predisporre lo schema di dpcm, cosi’ da superare l’attuale momento di empasse e assicurare la possibilita’ di emanare entro i 90 giorni deliberati dal Comitato, il provvedimento stesso”.

I principi del documento presentato dall’Anci, ”frutto del lavoro condiviso nel corso del 2010 presso un apposito tavolo tecnico costituito presso la Conferenza Stato-Citta’ e Autonomie locali, sono stati infatti ignorati e inopinatamente rigettati, determinando un sostanziale e grave passo indietro nel lungo lavoro di concertazione intrapreso”.

In un comunicato diffuso dall’Associazione hanno confermato però la più ampia disponibilità alla collaborazione istituzionale confidando nella possibilità che siano sollecitamente ricostituite le condizioni per la valorizzazione delle esperienze in atto di esercizio decentrato delle funzioni catastali e di effettivo miglioramento del sistema catastale, anche nel quadro del federalismo municipale. L’esercizio decentrato delle funzioni catastali – ribadiscono in ogni caso i Comuni – è una funzione irrinunciabile: «Resta comunque la necessità che questo strumento sia effettivamente messo a disposizione dei Comuni per evitare che il federalismo municipale appena approvato resti solo sulla carta e sostanzialmente inattuato».

Copyright © - Riproduzione riservata
Decentramento delle funzioni del catasto Geometra.info