Fabbricati rurali: un'annotazione per le categorie diverse dalla D10 | Geometra.info

Fabbricati rurali: un’annotazione per le categorie diverse dalla D10

wpid-12080_r.jpg
image_pdf

A poco meno di due mesi dal 30 settembre 2012, termine per la presentazione delle domande per l’inserimento negli atti catastali dei requisiti di ruralità dei fabbricati, il ministero dell’Economia ha diramato il decreto 26 luglio 2012, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, che detta le modalità per l’iscrizione al catasto.

Il decreto, che sostituisce il decreto 14 settembre 2011, specifica che ai fabbricati rurali destinati ad abitazione e quelli strumentali all’esercizio dell’attività agricola è attribuito il classamento, in base alle regole ordinarie, in una delle categorie catastali attualmente previste.

Il ministero chiarisce inoltre che, ai fini dell’iscrizione negli atti del catasto della sussistenza del requisito di ruralità per i fabbricati rurali diversi da quelli censibili nella categoria D/10, è apposta una specifica annotazione.

Appartengono alla categoria D10 i fabbricati per funzioni produttive connesse all’attività agricola che, per le loro caratteristiche di destinazione tipologiche, siano tali da non consentire, senza radicali trasformazioni, una destinazione diversa da quella per la quale sono stati originariamente costruiti.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Fabbricati rurali: un’annotazione per le categorie diverse dalla D10 Geometra.info