Il nuovo modello di dichiarazione di successione e domanda di volture catastali | Geometra.info

Il nuovo modello di dichiarazione di successione e domanda di volture catastali

L'agenzia delle Entrate ha cambiato il modello di dichiarazione di successione e domanda di volture catastali. La domanda va online a partire dal 23 gennaio 2017

image_pdf

Il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 231243 del 27 dicembre 2016 ha approvato il nuovo modello di dichiarazione di successione e domanda di volture catastali. La nuova dichiarazione, a decorrere dal 23 gennaio 2017, potrà essere presentata online (per le successioni aperte a decorrere dal 3 ottobre 2006), tenendo presente che il nuovo sistema di presentazione della dichiarazione di successione e domanda di volture catastali sarà opzionale a partire dal 23 gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2017, invece, diverrà obbligatorio dal 1° gennaio 2018.

Nuovo modello di dichiarazione delle successioni
Il nuovo modello:
• consente di operare contestualmente alla dichiarazione anche la le volture catastali;
• consente di rendere le dichiarazioni sostitutive di atto notorio mediante la compilazione di specifici quadri del modello.
Inoltre, il nuovo modello può essere presentato per via telematica all’Agenzia delle Entrate:
• direttamente dal contribuente abilitato all’uso dei servizi telematici;
• tramite i soggetti incaricati di cui all’art. 3, 3° comma del D.P.R. n. 322/1998.
In alternativa, il modello potrà essere presentato presso l’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate territorialmente competente, ove si provvederà all’inoltro telematico. I contribuenti residenti all’estero, qualora non possano utilizzare i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, potranno inviare il modello all’ufficio competente in formato cartaceo via posta raccomandata o mediante altro mezzo equivalente da cui risulti con certezza la data di spedizione.

Caratteristiche del nuovo modello di dichiarazione
• Il nuovo modello è reso disponibile in formato elettronico sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate e permette di compilare e trasmettere la dichiarazione, calcolare le imposte da versare in autoliquidazione e richiedere le volture catastali degli immobili. Più nello specifico, l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile un applicativo e il software di compilazione SuccessioniOnLine, grazie ai quali sarà necessario compilare il file, allegare i documenti, salvare, accedere ai servizi telematici ed inviare.
• Il formato elettronico consente di visualizzare la dichiarazione presentata nel cassetto fiscale del dichiarante, dei coeredi e dei chiamati.
• La dichiarazione di successione in formato digitale potrà essere presentata in via telematica all’Agenzia delle Entrate, direttamente dai contribuenti abilitati ai servizi telematici o tramite gli intermediari abilitati nonché tramite l’Ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate competente per la lavorazione del modello stesso.
• Al modello della dichiarazione di successione telematica dovranno essere allegati tutti i documenti utili alla dichiarazione, necessariamente in formato conforme, quindi, scansionati in file di formato “pdf/a” o “tiff”.
• Con riferimento al pagamento dovuto dal contribuente, il nuovo software reso disponibile dall’Agenzia delle Entrate è in grado di calcolare le imposte ipotecarie, catastali e i tributi speciali, che si possono versare in autotassazione direttamente online, tramite addebito in conto corrente; nel caso in cui il dichiarante si avvalga, per la presentazione del modello in formato digitale, dell’Ufficio territoriale competente dell’agenzia delle Entrate, sarà possibile pagare le somme dovute anche con modello F24.
• Il nuovo modello digitale è composto di due “fascicoli”: il primo è da compilare in tutti i casi, in quanto contiene le informazioni essenziali ai fini della predisposizione del modello, mentre il secondo va predisposto solo in presenza di particolari beni mobili e immobili. Nel dettaglio, il nuovo modello si compone di 17 quadri, oltre al frontespizio destinato a contenere i “dati generali”, come, a titolo esemplificativo, i dati del defunto, gli estremi dell’eventuale testamento, ecc.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Il nuovo modello di dichiarazione di successione e domanda di volture catastali Geometra.info