Oltre 2 milioni di immobili fantasma individuati dall’Agenzia del territorio | Geometra.info

Oltre 2 milioni di immobili fantasma individuati dall’Agenzia del territorio

wpid-3818_palazzo.jpg
image_pdf

Sono stati resi pubblici i dati relativi all’analisi eseguita dall’Agenzia del Territorio: sono 2.076.250 gli “immobili fantasma”, ovvero i fabbricati non dichiarati al Catasto e individuati nell’ultimo anno.

L’analisi operata sui comuni italiani nasce dall’esigenza di recuperare alla legalità i fabbricati che non risultano nei registri del Catasto. Per  studiare il territorio si è fatto uso di rilevamenti aerei confrontando poi le mappe catastali con le foto ottenute dall’alto.

La rendita catastale recuperata attraverso l’attività di accertamento avviata dall’Agenzia del Territorio ammonta ad oggi a quasi 200 milioni (esattamente 192), 145 derivano dagli accatastamenti di 262 mila immobili urbani.

Il Catasto provvederà a comunicare ai Comuni l’elenco dei questi fabbricati dopo che è stata loro attribuita una rendita: in molti casi a seguito di adempimento spontaneo da parte dei proprietari, negli altri casi dopo un accertamento degli uffici del Territorio.

Per verificare se i propri fabbricati sono tra quelli da regolarizzare, l’Agenzia del territorio ha messo a disposizione degli utenti una pagina internet dove inserendo la provincia, il comune catastale, la sezione, il foglio e il numero catastale della particella in cui si trova l’immobile si può in via preliminare verificare se nel proprio comune sono stati rilevati fabbricati non dichiarati al catasto.

Copyright © - Riproduzione riservata
Oltre 2 milioni di immobili fantasma individuati dall’Agenzia del territorio Geometra.info