Riforma del catasto, Agefis chiede di esprimere la propria opinione | Geometra.info

Riforma del catasto, Agefis chiede di esprimere la propria opinione

wpid-22974_catasto.jpg
image_pdf

Professionisti, tecnici e contribuenti sono chiamati a esprimere il proprio parere sulla riforma del catasto. A chiederlo è Agefis, l’associazione dei geometri fiscalisti, che per conoscere e far conoscere le impressioni su una riforma così importante ha scelto di proporre ai visitatori del suo sito un questionario composto da tre domande, con risposta sì o no, e uno spazio in cui scrivere osservazioni e commenti. Per diffondere e stimolare la partecipazione, il questionario sarà inoltre promosso sui profili social dell’associazione: Facebook, Google Plus, Linkedin e utilizzando l’hashtag #riformacatasto chiunque potrà condividere con un tweet dubbi, pareri, suggerimenti su una riforma destinata a modificare radicalmente la fiscalità immobiliare.

Dopo circa 21 anni, con l’approvazione delle legge n. 23 dell’11 marzo 2014 all’articolo 2 si affrontano i temi della “revisione del catasto”. Si ripresenta quindi una grande opportunità che interesserà oltre 20 milioni di italiani possessori di oltre 60 milioni di unità immobiliari, sarà quindi una riforma che toccherà la maggioranza delle famiglie italiane.

“La riforma del catasto è tra i punti qualificanti della Delega fiscale, sfida cruciale per lo sviluppo del sistema Italia: appare, più di altri, lo strumento in grado di correggere sperequazioni e iniquità diffuse, rese ancora più evidenti dall’introduzione nel 2012 dell’Imu, che incidono negativamente sul rapporto tra fisco e contribuenti”. A parlare è Mirco Mion presidente di Agefis. “Lo strumento ideato da Agefis – continua Mion – consente a professionisti, tecnici, contribuenti di potersi pronunciare con immediatezza e semplicità sui temi di una riforma epocale, caratterizzata dall’ambizioso obiettivo di recuperare anni di sottostima o sovrastima dei valori immobiliari, attraverso i quali sono calcolate le imposte.”

I primi dati raccolti da Agefis, in forma percentuale, saranno a disposizione online per tutti coloro che parteciperanno alla manifestazione d’interesse, da lunedì 19 maggio. L’associazione intende, poi, farsi portatrice delle istanze che raccoglierà dalla rete presso le istituzioni incaricate di occuparsi di riforma del catasto e fiscalità immobiliare.

Copyright © - Riproduzione riservata
Riforma del catasto, Agefis chiede di esprimere la propria opinione Geometra.info