Riforma del catasto: secondo Confedilizia "c'e' un buco enorme nella proposta del Governo" | Geometra.info

Riforma del catasto: secondo Confedilizia “c’e’ un buco enorme nella proposta del Governo”

wpid-11370_catasto.jpg
image_pdf

Come si apprende da un comunicato, Confedilizia esprime la propria contrarietà rispetto alla riforma del Catasto, la cui proposta è stata presentata dal Governo lo scorso lunedì. 

La denuncia della Confederazione si esprime attraverso le parole del presidente Corrado Sforza Fogliani, il quale afferma che nella riforma vi sia una “sostanziale riproposizione dell’anacronistico modello del 2006 (già respinto dal Parlamento) in un momento nel quale anche gli ex Paesi dell’Est nonché alcuni Paesi africani si stanno dotando di un Catasto moderno, la cui stima si basa su software di rilevazione e di calcolo oltre che su sistemi georeferenziali”.

Soprattutto, sostiene Confedilizia, nello schema di proposta c’è “un buco enorme, non essendo prevista la possibilità di impugnare nel merito le tariffe d’estimo, atti generali impugnabili solo per motivi di legittimità”. Questo aspetto è incoerente con l’attribuzione della maggior parte delle rendite catastali, che, invece, si basa proprio sulle tariffe d’estimo.

Conclude Sforza Fogliani: “se il Governo intende deliberatamente escludere il controllo di merito (che è ciò che interessa e conta) sulle rendite delle case, lo dica apertamente. Ma abbiamo fiducia che il Parlamento non potrà accettare di mettere un’altra pietra tombale ancora sullo Stato di diritto”.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Riforma del catasto: secondo Confedilizia “c’e’ un buco enorme nella proposta del Governo” Geometra.info