Riforma del catasto, via libera dalla Camera | Geometra.info

Riforma del catasto, via libera dalla Camera

wpid-12494_cameradeideputati.jpg
image_pdf

Con quattro fiducie su quattro sezioni in cui il testo è diviso, la Camera ha approvato la delega fiscale, che contiene le varie “disposizioni per un sistema fiscale più equo, trasparente e orientato alla crescita” e che tra i suoi punti fondanti include anche il disegno di Riforma del Catasto.

Votato con 355 voti a favore e 77 contrari, l’articolo 2 del provvedimento dispone la revisione del catasto dei fabbricati al fine di migliorare i livelli di equità, perequazione e trasparenza delle informazioni di reddito e patrimoniali nell’ambito immobiliare. In particolare la Riforma del catasto degli immobili intende correggere le sperequazioni insite nelle attuali rendite, accentuate dall’aumento generalizzato disposto con il D.L. n. 201/2011, che ha introdotto l’Imu.

Criteri direttivi e principi individuati per la revisione sono: la previsione di procedure collaborative con i comuni; la definizione degli ambiti territoriali del mercato immobiliare; il riferimento ai valori medi espressi dal mercato; la rideterminazione delle destinazioni d’uso catastali ordinarie e speciali; la determinazione del valore patrimoniale medio ordinario e della rendita media ordinaria; la previsione di meccanismi di adeguamento periodico dei valori e delle rendite.

Il testo della delega fiscale – compreso delle modifiche operate il 9 ottobre scorso dalla VI Commissione permanente (Finanze) in particolare in merito alle unità riconosciute di interesse storico e artistico – passerà ora al vaglio del Senato; in seguito il Governo avrà nove mesi di tempo per emanare uno o più decreti delegati.

La revisione del catasto dei fabbricati sarà messa in atto dall’Agenzia del territorio in collaborazione con i Comuni. La revisione del sistema di valutazione del valore patrimoniale e delle rendite produrrà una nuova classificazione dei beni immobiliari, rendendo superato l’attuale sistema per categorie e per classi, e mettendo in relazione il valore dell’immobile o il reddito dello stesso alla localizzazione e alle caratteristiche edilizie.

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Riforma del catasto, via libera dalla Camera Geometra.info