Condono edilizio in Campania: stop dal Senato | Geometra.info

Condono edilizio in Campania: stop dal Senato

wpid-10905_ruspe.jpg
image_pdf

Con una votazione chiusa sul filo di lana, le Commissioni Affari Costituzionali e Bilancio del Senato della Repubblica, nell’ambito dell’esame del Decreto Milleproroghe hanno bocciato l’emendamento a firma dei senatori Nitto Palma, Carlo Sarro e Gennaro Coronella del Pdl per la riapertura dei termini del condono edilizio 2003 in Campania. Una votazione chiusa in parità (21 favorevoli e 21 contrari) ma che in termini di legge corrisponde a non approvazione. A votare a favore erano Pdl, Fli e Gruppo di Coesione Nazionale; contrari Pd, Italia dei Valori e Lega Nord.

Non si fermeranno, pertanto, le ruspe contro gli edifici abusivi in Campania, su una vicenda che in verità risale al lontano 2003, quando il condono edilizio nazionale avvenne in tutte le regioni ad eccezione della Campania. All’epoca il Governo impugnò la decisione e la Corte Costituzionale confermo la posizione del governo, ma i tempi per ottenere il condono erano scaduti.

Il Coordinamento Pdl Campania, in una nota, sostiene che l’asse Lega-Pd, insieme all’Italia dei Valori, abbia negato ai cittadini campani “la possibilità di esercitare un diritto, quello del condono edilizio, riconosciuto a tutti i cittadini italiani e, per di più, confermato da ben due sentenze della Corte Costituzionale che hanno ripetutamente affermato la piena applicazione della sanatoria anche al territorio della nostra Regione. Ed è inutile opporre alla nostra iniziativa pretestuose esigenze di tutela ambientale; l’emendamento, infatti, vincola il rilascio del condono al parere favorevole delle Sovrintendenze con ciò assicurando l’effettiva protezione del paesaggio».

Soddisfazione, invece, tra le file del Pd. Per i senatori Vincenzo De Luca, Roberto Della Seta e Francesco Ferrante è un “pericolo sventato per una nuova sanatoria edilizia in Campania. Non è la prima volta che dal Pdl si cerca di imboccare per l’ennesima volta la via di una sanatoria edilizia ritagliata su misura per la Campania: tentativi indecenti, visto che in questa regione l’abusivismo edilizio e la spirale dei condoni hanno già provocato innumerevoli scempi ambientali. Ci auguriamo che questo blitz fallisca e che davvero sia l’ultimo”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Condono edilizio in Campania: stop dal Senato Geometra.info