Crescono gli italiani che cercano casa all'estero | Geometra.info

Crescono gli italiani che cercano casa all’estero

wpid-12205_dubai.jpg
image_pdf

Che la ragione sia puramente turistica – l’acquisto di una casa per le vacanze – o più imprenditoriale – creare reddito puntando su una rivalutazione – per gli italiani l’acquisto di una casa all’Estero è sempre un desiderio permanente. Lo rivela Immobiliare.it, sito internet di annunci affitto/vendita, che ha rilevato l’aumento del 9% nelle ricerche di immobili situati in altri Stati. Un dato significativo, commenta il portale, “soprattutto in relazione al periodo di crisi che ha seriamente frenato il mercato immobiliare in Italia”.

Il mercato degli italiani che investono nel mattone straniero vale circa 4,2 miliardi di euro, con un numero di compravendite che ha superato quota 25 mila in un anno; l’importo medio delle transazioni è pari a circa 175.000 euro.

Nel 57% dei casi questa ricerca punta a mettere a reddito gli appartamenti, magari affittandoli o rivedendoli; il 21% invece punta alla tradizionale casa vacanze, mentre nel 22% dei casi la ricerca scaturisce dal trasferimento all’estero per motivi personali. “Pur considerando le diverse ragioni che spingono a puntare ad un immobile all’estero – ha commentato Carlo Giordano, ad di Gruppo Immobiliare.it – ad accomunare le ricerche che abbiamo monitorato ci sono alcuni fattori, primo tra tutti un miglior rapporto tra qualità e prezzo dell’acquisto”.

Destinazioni predilette i mercati emergenti (la Thailandia o città come Praga e Budapest), o location solide con valori di mercato indiscutibili (Berlino, Londra). Da rilevare anche la presenza di destinazioni percepite come “scommesse immobiliari” (Dubai, Miami) e le opportunità “vantaggiose” offerte dalla crisi in paesi come la Grecia. Le zone “leader” della classifica delle ricerche effettuate nel primo trimestre 2012 sono la Costa Azzurra (12%), gli Stati Uniti (9%), le località balneari della Spagna (7%). La massima crescita di interesse, tuttavia, si rileva in Brasile, con l’aumento del 22% di ricerche.

“Il forte interesse nei confronti del Brasile” spiega Giordano, si può motivare con una percezione della nazione come “Paese dalle grandi opportunità, in cui è possibile comprare immobili nuovi (sia nelle metropoli che in località turistiche), e persino terreni, a prezzi molto bassi rispetto ai nostri standard. Il costo medio dell’immobile cercato è di 90.000 euro, sufficienti a compiere un acquisto di buon livello.”

Scende, di contro, l’interesse per città come Madrid e Barcellona (-1%), facilmente giustificabili con le paure per il rischio di default.

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Crescono gli italiani che cercano casa all’estero Geometra.info