Dalla Giornata della Collera le 100 vessazioni che affondano l'edilizia | Geometra.info

Dalla Giornata della Collera le 100 vessazioni che affondano l’edilizia

wpid-17631_image.jpg
image_pdf

Con la Giornata della Collera che si è svolta di ieri, la filiera delle costruzioni ha chiesto interventi urgenti e mirati per il settore e, in particolare, regole certe e certezza dell’azione amministrativa per investire, per lavorare, per vivere.

Oggi, quelle stesse associazioni più altre che hanno aderito all’appello, presentano i cahiers de doléances con 100 vessazioni, raccolte in questi mesi con il contributo di tutti i partecipanti, che professionisti, imprese e operatori quotidianamente incontrano nel loro lavoro; 100 vessazioni da cancellare senza comportare costi per l’Erario.

Le vessazioni sono segnalazioni di leggi, procedure, regolamenti, usi e costumi, che rendono difficoltoso lo svolgimento delle attività per tutti coloro che operano nella filiera delle costruzioni. “Le vessazioni sono un vortice – sostengono le associazioni – che non ha via d’uscita per chiunque voglia operare nel rispetto delle regole e della legalità, una esondazione normativa di cui tutti, in parte, sono responsabili”.

Molte delle vessazioni denunciate dal sistema della filiera delle costruzioni sono riconducibili: alla eccessiva e contrastante attività legislativa che genera una confusione inaccettabile e che destabilizza il mercato; alla stratificazione nel tempo di procedure determinate dai singoli enti, a volte superate e inutili, spesso auto legittimanti alcuni ruoli e funzioni; alla proliferazione dei soggetti che partecipano alle procedure edilizie e urbanistiche, con diritto di veto o con funzioni consultive, ma che sempre rallentano i processi decisionali; alla indeterminatezza dei propri diritti e doveri che sovente cambiano in corso d’opera rendendo impossibile investire e lavorare.

Per ogni vessazione è stata analizzata l’origine, il soggetto vessante principale e suggerite le possibili strade da percorrere per risolvere il nodo, privilegiando quelle a costo zero. Le proposte di soluzione hanno certamente un carattere provocatorio, ma ogni segnalazione ha di fatto, una pragmatica ragionevolezza.

Il “censimento” delle vessazioni è stato avviato subito dopo la Giornata della Collera e proseguirà nei prossimi mesi per mantenere un sistema di monitoraggio sull’efficacia delle azioni messe in campo. È stato quindi creato il sito www.lagiornatadellacollera.org aperto a tutti, allo scopo di diventare un punto di riferimento per professionisti, operatori e imprese, utile a mantenere aperto il dialogo tra mondo produttivo, professionale e le istituzioni.

“Bisogna – hanno detto con una voce sola tutti i protagonisti del mondo dell’edilizia – tagliare i costi della burocrazia per eliminare vincoli e liberare risorse per lo sviluppo e la competitività delle imprese, tenuto conto che la semplificazione è una riforma a costo zero. Da troppi anni sentiamo parlare di semplificazione e di snellimento procedurale ma temiamo che questo Paese non abbia la volontà di metter mano seriamente a questo problema. Serve una riforma radicale che, partendo dalla semplificazione normativa, approdi a quella procedurale, stratificata e consolidata nelle strutture dei mille enti pubblici con competenze sovrapposte e concorrenti.”

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Dalla Giornata della Collera le 100 vessazioni che affondano l’edilizia Geometra.info