Edilizia scolastica, Renzi scrive ai sindaci | Geometra.info

Edilizia scolastica, Renzi scrive ai sindaci

wpid-22008_matteorenzi.jpg
image_pdf

Dal neo premier Matteo Renzi arriva una proposta diretta rivolta ai sindaci sul tema dell’edilizia scolastica da risanare e recuperare. Non si tratta, come precisa il documento, di “un patto istituzionale”, ma piuttosto della proposta più semplice di un metodo di lavoro. Una lettera ‘da sindaco a sindaco’, come si evince chiaramente dall’intestazione: “Caro collega”.

Renzi chiede ai primi cittadini di “scegliere all’interno del vostro Comune un edificio scolastico e di inviarci entro il 15 marzo una nota molto sintetica sullo stato dell’arte”. Non sono richiesti progetti esecutivi o dettagliati: “ci occorre – per il momento – l’indicazione della scuola, il valore dell’intervento, le modalità di finanziamento che avete previsto, la tempistica di realizzazione. Semplice e operativo come sanno essere i Sindaci”.

A seguito dell’indicazione degli edifici, il Governo dovrebbe – secondo quanto afferma il premier – prendersi 15 giorni ulteriori per “individuare le strade per semplificare le procedure di gara, che come sapete sono spesso causa di lunghe attese burocratiche, e per liberare fondi dal computo del patto di stabilità interna”. I sindaci potranno inviare la segnalazione dell’edificio a un’apposita e-mail ([email protected]).

Ora la vostra e nostra priorità è l’edilizia scolastica”, afferma Renzi. “Nessun ragionamento sarà credibile finché la stabilità delle aule in cui i nostri figli passano tante ore della loro giornata non sarà considerata il cuore dell’azione amministrativa e di governo”.  

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia scolastica, Renzi scrive ai sindaci Geometra.info