A Milano il primo condominio efficiente certificato dal Comune | Geometra.info

A Milano il primo condominio efficiente certificato dal Comune

Presentato il primo intervento della campagna "Condomini efficienti" di Legambiente e Comune di Milano: un immobile in cui abitano 46 famiglie, passato dalla classe F alla C

wpid-27001_condominiovialezara.jpg
image_pdf

Il condominio di viale Zara 58 a Milano è il primo ‘condominio efficiente‘ certificato direttamente dal Comune lombardo: l’edificio è passato dalla classe energetica F alla C, con un fabbisogno energetico che passa da 166.80 a 84.23 KWh/m² e una riduzione di CO2 pari a 250 tonnellate all’anno.

“Condomini efficienti” è una campagna lanciata nei mesi scorsi da Legambiente con il patrocinio del Comune. Obiettivo dell’iniziativa, che si avvale del supporto di Rete Irene, network di imprese lombarde specializzato in riqualificazione energetica responsabile dell’intervento, è promuovere l’idea che efficientare gli edifici non sia una semplice spesa, ma un’occasione per le famiglie milanesi di investire sulla propria abitazione, accrescendo il valore della casa sul mercato immobiliare. Il Comune ha sposato l’iniziativa anche perché si inserisce nel quadro più ampio di promozione della riqualificazione energetica degli edifici in tutto il territorio cittadino.

I 4.500 metri quadri di facciata di Viale Zara 58 sono isolati termicamente, con conseguente riduzione del fabbisogno energetico da 166.80 a 84.23 KWh/m², e 250 tonnellate di CO2 in meno immesse nell’ambiente ogni anno. Il passaggio dalla classe F (la peggiore insieme alla G) alla C è una trasformazione significativa, che ‘vale’ a livello patrimoniale il 10% in più. Questo dato deriva da uno studio Enea, I-Com e Assoimmobiliare, che ha dimostrato come in termini monetari il valore dell’immobile sul mercato cresce fino al 9,7% rispetto a un appartamento con le stesse caratteristiche ma non riqualificato.

“Quando abbiamo avviato il protocollo ‘Patti Chiari per l’efficienza energetica’ e aperto gli Sportelli Energia nei nove Consigli di Zona di Milano, l’obiettivo era proprio raggiungere risultati come questo, favorendo un mercato dell’efficienza energetica trasparente e accessibile”- ha dichiarato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran. “Dall’efficientamento energetico degli edifici privati a Milano si potrebbe arrivare a un risparmio di 814 kton di Co2 entro il 2020 (rispetto al 2005). Sono proprio questo tipo di iniziative che possono aiutarci a raggiungere l’obiettivo, dando ai cittadini strumenti semplici che permettano loro di contribuire a migliorare la qualità dell’aria della nostra città”.

I lavori sono stati condotti dalle imprese Termoisover-IND S.R.L. e Mascherpa s.r.l., tra i fondatori del network Rete Irene, e hanno comportato un complesso intervento edile-impiantistico, che ha interessato sia le opere di rifacimento delle facciate tramite isolamento termico a cappotto, sia il rifacimento dei pavimenti dei balconi, e l’impermeabilizzazione di una parte della copertura dello stabile. Particolare attenzione viene garantita al fatto che l’intervento di riqualificazione debba assicurare il corretto funzionamento degli impianti sia durante che dopo l’installazione, condizione fondamentale per ottenere benefici a lungo termine. 

“Oggi, ben il 70% di stabili milanesi ricadono nelle classi energetiche peggiori e sono penalizzati da spese altissime – spiega Manuel Castoldi, presidente di Rete Irene –. Il primo condominio certificato a Milano rappresenta un messaggio importante per la città, perché dimostra come la riqualificazione energetica consenta davvero di tagliare costi e consumi, ridando valore alla propria abitazione e migliorando la qualità della vita in tutta la città”. 

Copyright © - Riproduzione riservata
A Milano il primo condominio efficiente certificato dal Comune Geometra.info