Avviato il Protocollo d'intesa tra Federcostruzioni e Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici | Geometra.info

Avviato il Protocollo d’intesa tra Federcostruzioni e Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici

wpid-10918_edilizia.jpg
image_pdf

In occasione dell’ultimo incontro con il Consiglio direttivo di Federcostruzioni, il Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, Francesco Karrer, ha messo in evidenza che il 60% dell’industria edile italiana ha rapporti con il Consiglio Superiore. “Questioni decisive relative a quelli che sono oggi i mercati dove in prospettiva maggiori saranno le opportunità di investimento e di attività, dall’housing sociale alle innovazioni di prodotto, sono quotidianamente analizzate dal Consiglio Superiore”, ha spiegato Karrer. Pertanto, una più forte collaborazione e integrazione di informazioni tra la Pubblica Amministrazione e il sistema imprenditoriale della filiera delle costruzioni può facilitare decisioni più rispondenti alle esigenze di un mercato in forte trasformazione.

Sono state appunto le criticità decisionali e operative della Pubblica Amministrazione al centro della discussione. In particolare, il sistema delle imprese ha chiesto un più forte dialogo sui meccanismi di affidamento dei lavori per le opere pubbliche, auspicando un ruolo centrale per il Consiglio Superiore anche nell’ambito del confronto con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

E’ intervenuto anche il Presidente di Federcostruzioni, Paolo Buzzetti, il quale ha evidenziato che “diventa essenziale in una fase delicata come l’attuale poter avere un interlocutore competente, capace e responsabile”. Tuttavia spesso ci si trova di fronte ad una pubblica amministrazione in collasso, “prigioniera di modelli comportamentali e di riferimenti procedurali ormai obsoleti”.

I ritardi italiani, sono poi evidenti all’ora del confronto con gli altri grandi Paesi europei, “dove meccanismi di selezione e di affidamento dei lavori sono ispirati alla forte responsabilità degli attori pubblici e privati e dove le amministrazioni pubbliche sono in grado di sostenere questa evoluzione”, ha spiegato Buzzetti.

Federcostruzioni e Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici hanno dunque deciso di attivare nei prossimi giorni un “Protocollo di intesa” finalizzato a una collaborazione su alcune questioni ritenute prioritarie per entrambi. L’obiettivo primario del provvedimento è recuperare terreno e avviare un percorso virtuoso di crescita delle competenze, ma anche di maggiore rapidità decisionale, così da contribuire in maniera determinante alla ripresa del settore.

Tale collaborazione con Federcostruzioni s’inserisce in una metodologia basata sulla forte interlocuzione tra il sistema produttivo e il Consiglio Superiore. Come sottolinea il Presidente Karrer, “poter contare sull’attenzione della Federazione che riunisce l’intera filiera delle costruzioni può sicuramente consentire di raggiungere quei risultati che sia dal punto di vista pubblico che del mercato auspichiamo”.

Per Federcostruzioni, poter fare affidamento su una Pubblica Amministrazione centrale e periferica che possa gestire e valorizzare i nuovi strumenti di trasformazione del territorio è una sfida da vincere, per il rilancio delle costruzioni, per la riqualificazione urbana e per un vero e proprio Piano di rigenerazione delle città.

 

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Avviato il Protocollo d’intesa tra Federcostruzioni e Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici Geometra.info