Edilizia residenziale alpina | Geometra.info

Edilizia residenziale alpina

wpid-8305_home.jpg
image_pdf

Costruite sul punto più alto del passo alpino di Katschberg, a 1600 metri di altezza, le due monolitiche torri di appartamenti dimostrano di avere un potere quasi simbolico tra le due province confinanti di Salisburgo e della Carinzia, per le quali sono state chiamate a fungere da punto di riferimento della nuova città di oggi. Disegnate dall’architetto italiano Matteo Thun, in un equilibrio tra la Natura e la Tradizione, così come tra gli interessi dell’industria del turismo e i suoi requisiti essenziali.

Costruire nelle Alpi richiede una costante ricerca di stabilità, una costante ricerca di nuove soluzioni per costruire edifici ecologicamente giustificabili. Per Katschberg, località sciistica austriaca tradizionale tra Salisburgo e la Carinzia, Matteo Thun ha consapevolmente creato due edifici a sviluppo verticale – in modo da evitare la dispersione urbana di questa zona tradizionalmente dedicata agli sport invernali. Proteggere il terreno verde circostante e ridurre l’ingombro in pianta della dimensione minima è stata una soluzione in linea con l’ambiente circostante.

Questo concetto architettonico ha evitato infrastrutture complesse per le forniture di energia elettrica e acqua, nè alcuna strada supplementare è stata necessaria per collegare le due torri di appartamenti al vicino Hotel Cristallo, fornendo tutti i servizi necessari per le residenze.

Seguendo il motto del “chilometro 0”, il legno è stato il materiale da costruzione principale. Le due strutture cilindriche sono avvolte da una struttura circolare che come una pelle presenta un intarsio romboidale e sono realizzate in legno di larice locale, fondendo l’interno e l’esterno.

Le due torri circolari hanno diverse altezze per bilanciare il terreno, e misurano 20 metri di diametro, ospitano 64 appartamenti dai 45 ai 180 metri quadrati. Identico layout con diverse scale permettono a tutti gli appartamenti  una vista panoramica spettacolare per il paesaggio naturale e inalterato. Utilizzando principalmente materiali naturali, gli interni delle diverse residenze sono progettati con schemi generosi; linee e forme sono chiare e leggere. Due diversi stili di arredamento sono la scelta di una configurazione di base: uno moderno e dal sapore urbano e uno più classico, più vicino alla tradizione alpina. L’intero complesso è riscaldato dalla centrale elettrica vicina, alimentata con energia da biomassa.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia residenziale alpina Geometra.info