Edilizia sociale in Campania: un'agenzia regionale per gestire il patrimonio immobiliare | Geometra.info

Edilizia sociale in Campania: un’agenzia regionale per gestire il patrimonio immobiliare

wpid-10650_napoli.jpg
image_pdf

La Regione Campania annuncia modifiche per la gestione del proprio patrimonio immobiliare. Gli Iacp, Istituti autonomi per le case popolari, continueranno ad essere diffusi nelle cinque province della Regione, ma è stato deciso di accelerare la riforma del settore, istituendo un’agenzia regionale, facente capo a cinque direzioni provinciali. La riorganizzazione dovrebbe agevolare la gestione del patrimonio immobiliare della Campania, costituito da oltre 100.000 unità abitative. Il tema è stato affrontato dall’assessore all’Urbanistica e al governo del territorio della Regione Campania, Marcello Taglialatela, durante il convegno “Costruiamo Case di Qualità”, svoltosi a Napoli nell’ambito della Mostra d’Oltremare.

Tale patrimonio è attualmente in fase di ampliamento con la costruzione di circa 447 nuove abitazioni destinate al social housing. Le aree per le nuove costruzioni sono in vari comuni, fra cui Afragola, Casalnuovo e il quartiere Ponticelli, sfruttando anche terreni confiscati alla criminalità organizzata.

L’ampliamento del patrimonio di edilizia sociale dovrebbe far fronte ad un altro grave problema: quello delle case di necessità, immobili del tutto abusivi, di cui la legge prevede l’abbattimento. Durante l’incontro di Napoli, gli esponenti del “Comitato contro gli abbattimenti delle case di necessità” hanno richiesto l’inserimento nelle graduatorie per l’assegnazione di un alloggio popolare.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia sociale in Campania: un’agenzia regionale per gestire il patrimonio immobiliare Geometra.info