Impianti sportivi di base e palestre scolastiche: in scadenza il bando dell'Ics | Geometra.info

Impianti sportivi di base e palestre scolastiche: in scadenza il bando dell’Ics

C'è tempo fino al 15 luglio 2015 per fare domanda per il bando dell’Istituto per il Credito Sportivo (Ics) per ottenere finanziamenti a tasso zero per interventi su impianti sportivi di base

edilizia_sportiva_2
image_pdf

L’Istituto per il Credito Sportivo (Ics) lancia l’iniziativa “500 impianti sportivi di base” e il progetto “500 palestre” per finanziare interventi a tasso zero.

Impianti sportivi di base

Associazioni e società sportive dilettantistiche, parrocchie ed enti religiosi, organizzazioni onlus, federazioni sportive, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, Comuni e Province, possono ottenere mutui a tasso zero per la ristrutturazione o la realizzazione di impianti sportivi di base, tramite l’Istituto per il Credito Sportivo (Ics).

Sono previsti almeno 500 interventi su tutto il territorio territoriale, per i quali i beneficiari potranno ottenere mutui a tasso zero fino a 150.000,00 euro per una durata di 15 anni (enti Locali) o di 10 anni (altri beneficiari). Sono disponibili in totale 75 milioni di euro.

Sono ammissibili interventi per ristrutturare, ammodernare, ampliare, completare, attrezzare, riconvertire, manutenere o mettere a norma e in sicurezza, compresi gli interventi di bonifica dell’amianto, gli impianti sportivi di base esistenti o per realizzarne di nuovi.

Per progetti fino ad 1 milione di euro, le priorità riguardano interventi su impianti esistenti, totalmente o prevalentemente relativi a lavori di efficientamento energetico, abbattimento barriere architettoniche, adeguamento e messa a norma e bonifica dell’amianto o altre specifiche individuate dalle Regioni.

Le domande si possono presentare mediante invio di PEC all’indirizzo: [email protected] e fino alle ore 17 del 15 luglio 2015.

Alla fine dell’articolo è possibile scaricare il regolamento del bando.
Spazi sportivi scolastici

I Comuni e le Provincie potranno accedere a mutui a tasso zero per la realizzazione o la ristrutturazione di spazi sportivi scolastici, per un totale di 695 interventi. Si tratta di piccoli interventi edilizi di ristrutturazione, messa a norma o ampliamenti di palestre o di altri impianti sportivi a diretto servizio delle scuole.

Il bando dell’Istituto per il Credito Sportivo mette a disposizione degli enti locali mutui a tasso zero fino a un importo di 150mila euro di prestito e a tasso agevolato (fisso o variabile) per la quota oltre 150mila, per un totale di finanziamenti di 123 milioni di euro.

Le scuole finanziate sono elementari, medie e superiori in comuni quasi tutti piccoli o medi in tutte le regioni: 21 interventi in Abruzzo, 9 in Basilicata, 38 in Calabria, 80 in Campania, 41 in Emilia Romagna, 11 in Friuli Venezia Giulia, 55 nel Lazio, 14 in Liguria, 58 in Lombardia, 45 nelle Marche, 4 in Molise, 55 in Piemonte, 49 in Puglia, 21 in Sardegna, 76 in Sicilia, 34 in Toscana, 2 in Trentino Alto Adige, 15 in Umbria, 2 in Valle d’Aosta, 37 in Veneto.

Alla fine dell’articolo è possibile scaricare l’elenco delle scuole.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Impianti sportivi di base e palestre scolastiche: in scadenza il bando dell’Ics Geometra.info