Frazionamento unità immobiliari: la manutenzione è straordinaria? | Geometra.info

Frazionamento unità immobiliari: la manutenzione è straordinaria?

Il frazionamento di una unità immobiliare in più unità costituisce, rispetto al passato, una manutenzione straordinaria e non più ristrutturazione pesante con relativo permesso di costruire

Frazionamento unità immobiliari
image_pdf

In una recente sentenza (scarica gratis il testo), TAR si è espresso sul tema del frazionamento di una unità immobiliare in plurime unità abitative.

Gli interventi che consistono nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere sono da considerarsi interventi di manutenzione straordinaria, così come disposto dall’art. 3, comma 1, del D.P.R. 380/2001, anche se comportano la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari e variazione del carico urbanistico. La condizione da rispettare sta nel fatto che non debba essere modificata la volumetria complessiva degli edifici e che si mantenga l’originaria destinazione di uso.

Secondo la sentenza in esame, in passato il frazionamento in plurime unità abitative, persino senza aumento di superficie, a differenza della mera redistribuzione degli spazi interni (annoverata negli interventi di cd. ristrutturazione leggera, ai sensi dell’art. 3, comma 1, lett. d), D.P.R. 380/2001), era considerata dalla normativa edilizia quale ristrutturazione pesante, che necessitava del permesso di costruire.

Solo a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 17, comma 1, lett. a), nn. 1) e 2), D.L. 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla L. 11 novembre 2014, n. 164 sono da considerarsi interventi di manutenzione straordinaria, ai sensi della novellata lett. b), dell’art. 3, comma 1, del D.P.R. 380/2001, anche quelli che consistono “nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere anche se comportanti la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari nonché del carico urbanistico purché non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l’originaria destinazione di uso”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Frazionamento unità immobiliari: la manutenzione è straordinaria? Geometra.info