Istat, i permessi di costruire aumentano solo per l'edilizia non residenziale | Geometra.info

Istat, i permessi di costruire aumentano solo per l’edilizia non residenziale

L'andamento dei permessi per costruire nel 1° semestre 2015 rivela due volti differenti. E alla ripresa dell'edilizia non residenziale fa da contraltare il calo costante di quella residenziale

permesso_costruzione_1
image_pdf

I permessi di costruzione viaggiano in direzioni differenti: secondo l’ultimo aggiornamento Istat, nel 1° semestre del 2015 gli indicatori dei permessi di costruire per l’edilizia residenziale sono in contrazione rispetto allo stesso periodo del 2014 (-10,7% le abitazioni e -13,8% la superficie utile abitabile); al contrario, l’edilizia non residenziale registra invece un aumento del 6,9%.

Il numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali risulta in calo in entrambi i trimestri, presentando nel primo una variazione tendenziale negativa dello 0,3% e nel secondo un calo del 18,9%. Stessa dinamica segue anche la superficie utile nel confronto con gli analoghi trimestri del precedente anno: -6,1% per il primo trimestre 2015 e -20,1% per il secondo.

Nel primo trimestre del 2015, l’edilizia non residenziale presenta una superficie in calo rispetto allo stesso periodo del 2014 (-1,9%); mentre nel secondo trimestre registriamo un’inversione di tendenza con una variazione tendenziale positiva a due cifre (15,1%) rispetto allo stesso trimestre del 2014, come non accadeva dal primo trimestre 2007.

Copyright © - Riproduzione riservata
Istat, i permessi di costruire aumentano solo per l’edilizia non residenziale Geometra.info