La tomografia elettrica 3D avverte sul rischio di cedimento del sottosuolo urbano | Geometra.info

La tomografia elettrica 3D avverte sul rischio di cedimento del sottosuolo urbano

wpid-10205_nuovatomografiaelettrica.jpg
image_pdf

Durante il Convegno del Gruppo nazionale di geofisica della terra solida, organizzato a Trieste dall’Ogs (Istituto nazionale di oceanografia e geofisica sperimentale), è stata presentata la tomografia elettrica, una tecnologia innovativa in 3D che consente di analizzare il terreno e verificarne la resistenza a corrente elettrica, ovvero la sua resistività.

La tecnica si è rivelata perfetta per esaminare il sottosuolo urbano, nel caso sia esposto al rischio di una frana o un cedimento, per esempio, e vedere se ha la capacità di sopportare il peso di un edificio. La prima tomografia elettrica è stata condotta da un gruppo di ricerca dell’Università di Cagliari su un quartiere del capoluogo sardo, nella zona adiacente a Piazza d’Armi, dove circa due anni fa si erano riscontrati cedimenti ed aperture di voragini nelle strade.

Come spiega Gaetano Ranieri, che ha presentato lo studio al Convegno, sono stati collocati 48 elettrodi attorno al gruppo di edifici che comprende la Facoltà di ingegneria, dove la tomografia in 3D ha intercettato a 10 metri di profondità, negli edifici con le lesioni più importanti, i punti in cui sono presenti i vuoti. Inoltre Ranieri ha evidenziato che con questa tecnica, “a differenza di altre che comportano la necessità di collocare la strumentazione in profondità, non è necessario disporre di fori: basta sistemare un certo numero di elettrodi attorno al perimetro della zona da esaminare. Dal modo in cui la corrente attraversa il volume in esame si deducono le caratteristiche del sottosuolo.”

Con la nuova tecnologia 3D sarà possibile analizzare gli edifici pericolanti, i terreni di fondazione e la relazione con la struttura.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
La tomografia elettrica 3D avverte sul rischio di cedimento del sottosuolo urbano Geometra.info