Piano Casa: insediato il Comitato per il monitoraggio | Geometra.info

Piano Casa: insediato il Comitato per il monitoraggio

wpid-6244_pianocasa.jpg
image_pdf

Si concretizza una nuova fase di attivazione del Piano Casa con l’insediamento del Comitato Paritetico per il monitoraggio del programma nazionale di edilizia abitativa, approvato con Dpcm del 16/07/2009.  Oltre a monitorarne l’attuazione, il nuovo organismo ha il compito di suggerire nuove modalità di intervento.

Il sistema individuato dal Piano si articola in tre aree, che comprendono a loro volta una o più linee di intervento. La prima è diretta a incentivare l’intervento degli investitori istituzionali e privati attraverso una rete costituita da un fondo nazionale e da fondi immobiliari locali. La gara per la scelta della Sgr cui affidare 140 milioni di euro di fondi è stata aggiudicata provvisoriamente alla CDP Investimenti SGR della Cassa depositi e prestiti che ha già approvato il progetto Parma Social Housing.

La seconda area è diretta a finanziare l’edilizia residenziale pubblica di proprietà degli ex IACP e degli enti locali con un investimento di oltre 197 milioni di euro. Con tale intervento sono stati finanziati 5.047 nuovi alloggi e, ad oggi, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia e Umbria hanno avviato attività per un importo pari al 60% del finanziamento complessivo. Veneto, Emilia-Romagna e Toscana hanno avviato interventi per il 30% del finanziamento.

La terza area si occupa degli altri interventi da attivare con gli accordi di programma Stato-Regioni nel limite di risorse disponibili pari a 377,8 milioni di euro. Il decreto di ripartizione delle risorse tra le Regioni è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 7 maggio 2010.

Ad oggi sono stati istruiti, e saranno esaminati nella prossima seduta del Cipe, gli accordi con le regioni Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Molise, Campania, Veneto, Umbria e con la Provincia Autonoma di Trento. Si tratta di 7.954 alloggi (6.701 nuove costruzioni, 1.142 tra ristrutturazione e recupero e 111 acquisti).

Le abitazioni sono destinate a locazione permanente (1.433), locazione a 25 anni (904), patto di riservata vendita dopo 10 anni (3.427) e vendita a libero mercato (2.190) e usufruiranno complessivamente di 187 milioni di euro di fondi statali, 169 di fondi regionali, 105 di altri fondi pubblici e 1.122 di fondi privati, per un investimento totale di 1.583 milioni di euro. Sono prossimi alla conclusione e al successivo esame del Cipe gli accordi con Liguria e Sardegna.

di O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Piano Casa: insediato il Comitato per il monitoraggio Geometra.info