Pratiche di condono edilizio ai geometri: revocato il bando 'discriminatorio' | Geometra.info

Pratiche di condono edilizio ai geometri: revocato il bando ‘discriminatorio’

Il caso sollevato da Geomobilitati: un bando escludeva i geometri dall'affidamento di incarico di pratiche di condono edilizio. Dopo la protesta, il Comune lo ha revocato

wpid-26979_praticheediliziegeometri.jpg
image_pdf

E’ stato revocato un bando del Comune di Marta (in provincia di Viterbo) che escludeva i geometri dall’affidamento di incarico professionale per l’esame e definizione delle pratiche di condono edilizio. Contro il bando – ritenuto discriminatorio – è intervenuta Geomobilitati, la federazione dei geometri e geometri laureati ‘mobilitati’. Attiva da qualche mese in modo spontaneo e costituitasi ufficialmente nelle scorse settimane,  Geomobilitati è un gruppo dal basso che intende fare pressione e allarmi per difendere la categoria dei geometri liberi professionisti.

Il caso del bando di Marta è ufficialmente il primo esempio concreto della loro attività. Dopo essere venuta a conoscenza del bando, la Federazione ha inviato una nota al Comune del paese del viterbese e per conoscenza al Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Viterbo, al CNGeGL e a vari Ministeri ed Autorità di vigilanza. Quattro giorni dopo il Comune ha ritenuto opportuno revocare in autotutela il Bando discriminatorio nei confronti dei geometri.

 Scarica la nota di denuncia inviata da Geomobilitati

Copyright © - Riproduzione riservata
Pratiche di condono edilizio ai geometri: revocato il bando ‘discriminatorio’ Geometra.info