Un tetto "falso" per il regolamento edilizio | Geometra.info

Un tetto “falso” per il regolamento edilizio

wpid-10525_home.jpg
image_pdf

Questa casa ad Antony-Paris, in Francia, è un esempio di come l’architettura sia per lo più modellata da regolamenti urbanistici obsoleti. Le regole urbane e il contesto del sito hanno suggerito il modello, che si è rivelato una vera risorsa per il progetto.

La forma del tetto/pergolato, che si presenta come un tetto incompiuto, ha una funzione specifica. Da un lato, l’archetipo del contesto inserisce il progetto nel suo ambiente senza interrompere il ritmo urbano, dall’altra parte non presenta un tetto chiuso, che sarebbe diventato una soffitta o uno spazio sprecato. Così gli architetti l’hanno lasciato aperto, trasformandolo in una terrazza verde, intima e piena di sole. La scelta delle piante proposte dal paesaggista, erbe e piante da frutta per il pergolato (kiwi, zucche, uva), permetterà ai proprietari di godere di un giardino vegetale sospeso.

Il progetto è per una famiglia mista, che richiede un progetto flessibile e modulare nel processo di progettazione. La soluzione è stata quella di instillare due zone, separate ma in sovrapposizione. Con pochissime modifiche, queste due aree potrebbero diventare più grandi, combinando lo spazio. Costruita con un sistema interamente eco-sostenibile di pannelli di legno posti su un “piedistallo” dal momento che il terreno non è sufficientemente buono, la casa è completamente prefabbricata e consegnata sul sito per essere lì assemblata in sole due settimane.

Si tratta di un sistema costruttivo in pannelli di legno finlandese che provengono da cooperative gestite in modo sostenibile di piccoli proprietari forestali privati. I pannelli pre-tagliati, integrati in un isolamento in fibra di legno non trattati e i rivestimenti, arrivati ​​al sito quasi finiti, riducono al minimo l’inquinamento (il sito è situato in un quartiere densamente popolato). I cortili e le facciate sud, volutamente sovradimensionati, catturano il sole in inverno e sono protetti da una tettoia e un pergolato in estate. La facciata principale sulla strada, le camere rivolte a nord, creano una composizione di grandi aperture vetrate e persiane progettate in acciaio inox a specchio, senza vetri. I riflessi della vegetazione e il movimento di questi specchi e delle persiane in acciaio inox rendono la facciata variegata. La ventilazione dei locali è regolata dalle aperture delle imposte, e la penetrazione della luce attraverso le finestre. Il recupero di acqua piovana può irrigare il giardino e le fioriere permettono proprietari di casa di coltivare piante aromatiche e da giardino senza un sovra-consumo di acqua.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Un tetto “falso” per il regolamento edilizio Geometra.info