Affitti e case popolari: da gennaio 2012 a Milano saranno ridotti del 20% | Geometra.info

Affitti e case popolari: da gennaio 2012 a Milano saranno ridotti del 20%

wpid-10034_nuovacontributoaffitti.jpg
image_pdf

L’Amministrazione comunale di Milano ha siglato un accordo con i sindacati che permetterà, a partire da gennaio, agli inquilini più indigenti delle case popolari del Comune di pagare il 20% in meno di affitto. La riduzione del canone di locazione sarà di un quinto e sarà concessa a coloro che hanno denunciato un reddito Isee inferiore ai 35 mila euro annui. Sempre per lo stesso accordo, inoltre, il 15% del costo delle bollette per servizi di pulizia e manutenzione degli stabili sarà defalcato dalle spese degli inquilini delle case Aler.

L’assessore alla Casa, Lucia Castellano, ha spiegato che con la firma dei giorni scorsi la giunta è riuscita a realizzare un progetto che Milano aspettava da ben cinque anni, sottolineando in tal modo la disponibilità dell’amministrazione verso chi si trova in gravi difficoltà economiche in un momento critico a livello globale come l’attuale.

Esclusi dalla riduzione sono coloro che pagano il canone mensile minimo o che non hanno subito incrementi sull’affitto. Lo sconto riguarda un numero di 12 mila inquilini sui 23 mila complessivi residenti nelle case Aler, mentre 7.000 famiglie meno abbienti potranno usufruire di un contributo per le spese di riscaldamento, pattuito grazie al fondo di solidarietà.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Affitti e case popolari: da gennaio 2012 a Milano saranno ridotti del 20% Geometra.info