Gli immobili di Stato valgono 55,6 miliardi | Geometra.info

Gli immobili di Stato valgono 55,6 miliardi

wpid-12208_nuovasoriano.jpg
image_pdf

Secondo l’Agenzia del Demanio, alla fine del 2011 il valore degli immobili proprietà dello Stato ammonta a 55,6 miliardi di euro. Lo rende noto il Direttore Stefano Scalera, che – come riporta Reuters – ha reso note le cifre nel corso di un’audizione in commissione Finanze della Camera.

Di questi 55,6 miliardi, 34,7 corrispondono al valore dei beni del patrimonio indisponibile e disponibile e 0,7 ai beni ubicati all’estero. È pari a 20,2 miliardi invece il valore relativo ai beni appartenenti al demanio storico-artistico.

Il valore dei beni in uso governativo è 47 miliardi di euro, di cui 30,6 miliardi per i beni patrimonio dello Stato e 16,4 miliardi per i beni con vincolo storico-artistico, per un totale di circa 20.200 cespiti. Su questi cespiti, al 31 agosto 2012 insistono 12.905 utilizzi, per una superficie lorda in uso di 62,589 milioni di metri quadri.

Allo stesso tempo, lo Stato “affitta” ancora immobili per un valore di circa 1,2 miliardi di euro, corrispondenti ai circa 10.600 utilizzi in proprietà di terzi, risultati sempre al 31 agosto 2012.

Sempre secondo l’agenzia, l’Agenzia del Demanio avrebbe ultimato il censimento degli immobili statali che, secondo quanto previsto dal decreto dismissioni, saranno conferiti a una società partecipata da Tesoro e Demanio stesso. La cifra risulterebbe lievemente superiore ai 350 immobili conferibili fissati per la prima fase della dismissione, con una previsione di 1,5 miliardi.

A tal proposito, Scalera ha aggiunto un’indicazione di difficoltà relativa al mercato: “I prezzi delle compravendite immobiliari stanno scendendo. Evidentemente questo si dovrà in un qualche modo riverberare sui bilanci pubblici. È un problema”.

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Gli immobili di Stato valgono 55,6 miliardi Geometra.info