La Valutazione Immobiliare e le sue ricadute sul territorio | Geometra.info

La Valutazione Immobiliare e le sue ricadute sul territorio

wpid-345_valutazioneimmobili.jpg
image_pdf

La necessità di avviare una ricognizione e valorizzazione del patrimonio immobiliare delle Regioni, dei Comuni e degli Enti Locali da avviare al mercato è stata recentemente ravvisata dallo Stato (art. 58 legge 133/2008 – finanziaria 2009). Una risposta più dinamica e certamente più aderente alla realtà del vecchio sistema di estimo, giunge oggi dai moderni criteri di redazione dei “Rapporti di Valutazione” degli immobili; criteri che sono riconosciuti in campo internazionale (International Valuation Standard), in Europa (European Valuation Standard). In Italia, benché non ancora divenuti legge, tali criteri (IVS ed EVS) sono stati adottati nel Codice delle Valutazioni Immobiliari di Tecnoborsa.
Su questo argomento, del tutto innovativo, l’Associazione Valutatori Immobiliari Indipendenti, in collaborazione con “e-valuations” Istituto di Estimo e Valutazioni, ha promosso il convegno organizzato dalla Gate Europrogetti di Trapani: “Valutazione Immobiliare come strumento di valorizzazione del territorio”, in programma sabato 18 aprile 2009 – Aula Magna Polo Universitario della Provincia di Trapani, Lungomare Dante Alighieri – Erice Casa Santa.

I Rapporti di Valutazione redatti secondo i criteri IVS ed EVS hanno applicazione in diversi campi:

  • nei rapporti societari: per l’acquisto, la cessione, la locazione di immobili in cui si ricerchi un valore oggettivo del bene (si pensi ai rapporti tra società di diversa nazionalità, regolate da diritti diversi, che trovano terreno comune in criteri di valutazione riconosciuti a livello internazionale);
  • nel sistema bancario: per individuare un metodo certo e rigoroso indispensabile per la cartolarizzazione dei propri crediti e per la piena attuazione delle direttive derivanti dalle norme di “Basilea 2”
  • nel settore contabile: tanto delle grandi società che delle Pubbliche Amministrazioni che sono chiamate ad aderire alle regole comunitarie nella redazione dei bilanci (in atto in Italia tali regole sono applicate solo alle società quotate in borsa, ma presto potrebbero essere estese a tutte le società di capitali)
  • nel settore giudiziario: per fornire ai giudici perizie rispondenti a criteri rispondenti a standard di prestazioni professionali volte a determinare in maniera puntuale il valore dei beni immobili (fallimenti, esecuzioni immobiliari, concordati preventivi)
  • nel settore assicurativo: per la stima degli immobili, ad oggi redatti ancora secondo criteri non oggettivi o talvolta addirittura empirici.

Nel corso del suddetto convegno si affronteranno argomenti sulle metodologie di stima riconosciute a livello internazionale offrendo una panoramica sugli attuali scenari e sulle possibili ricadute sul territorio. Sono previsti i crediti formativi per geometri, avvocati, notai e commercialisti che verranno attribuiti dai rispettivi collegi o ordini professionali.

Scarica il programma

Copyright © - Riproduzione riservata
La Valutazione Immobiliare e le sue ricadute sul territorio Geometra.info