Mercato immobiliare, il punto sulla disponibilita' di spesa degli italiani | Geometra.info

Mercato immobiliare, il punto sulla disponibilita’ di spesa degli italiani

wpid-23709_spesaimmobiliare.jpg
image_pdf

Nelle grandi città la disponibilità di spesa per gli immobili è principalmente compresa in una fascia tra 120 e 249mila euro. Ad affermarlo è l’Ufficio studi Tecnocasa, che ha analizzato i dati sulla disponibilità di spesa a maggio 2014. La fascia di spesa tra i 120 e 169mila euro vede la massima concentrazione di richiesta, pari al 23,5% del totale analizzato, seguita dalla fascia di spesa successiva compresa tra 170 e 249mila euro, pari al 23,2%.

Aumenta del 3,6% la percentuale della disponibilità di spesa nella fascia più bassa, vale a dire fino a 119mila euro, a seguire con +1,7% la fascia di spesa compresa tra 120 e 169mila euro. In diminuzione la disponibilità di spesa in tutte le altre fasce.

Rispetto alla media delle grandi città fanno differenza principalmente Roma, dove la maggioranza delle richieste riguarda immobili dal valore compreso tra 250 e 349mila euro; Milano e Firenze e con una maggiore concentrazione nella fascia compresa tra 170 e 249mila euro e infine Palermo, Torino e Napoli, con una maggiore concentrazione nella fascia di spesa inferiore a 120 mila euro.

Negli altri capoluoghi di regione che non sono grandi città si registra un aumento molto forte (+8%) di coloro che desiderano spendere fino a 119mila euro. In diminuzione tutte le altre fasce di spesa in particolare quella compresa tra 170 e 249mila euro.

“Anche nelle realtà più piccole”, spiega l’ufficio studi Tecnocasa, “si segnala un aumento della concentrazione nelle fasce di spesa più basse, con percentuali più elevate rispetto a quanto registrato nelle grandi città. Questo sia perché i prezzi sono più bassi e sia per la diminuita capacità di spesa”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Mercato immobiliare, il punto sulla disponibilita’ di spesa degli italiani Geometra.info