Negozi e uffici: prezzi e canoni in discesa | Geometra.info

Negozi e uffici: prezzi e canoni in discesa

wpid-13869_ufficilocazioni.jpg
image_pdf

Anche il mercato delle soluzioni immobiliari da destinare ad attività commerciali registra una diminuzione di prezzi e canoni di locazione, sebbene per gli spazi situati in vie di passaggio vi sia una migliore tenuta rispetto a quelli collocati in vie non di passaggio. È quanto confermano i dati del Gruppo Tecnocasa riguardanti il mercato immobiliare di negozi e uffici relativi al primo semestre 2012.

Per gli immobili posti in vie di passaggio i prezzi scendono del -2,8% e i canoni di locazione del -4,6%; gli immobili posti in vie non di passaggio invece registrano una diminuzione dei prezzi del -3% e dei canoni di locazione del -2,6%. La valutazione al ribasso è analoga anche per gli immobili da destinare al terziario: sul versante dei prezzi la diminuzione è stata del 3% per le tipologie usate, mentre il nuovo è rimasto stabile; per quanto riguarda i canoni di affitto, si scende del -4,7% per le soluzioni usate e del -4,5% per quelle nuove.

L’analisi passa poi l’andamento dei canoni per uffici e negozi nelle principali città italiane. Per quanto riguarda i negozi, Milano registra una maggiore richiesta a scopo di investimento da parte di piccoli investitori, nonostante il fattore scoraggiante legato all’introduzione dell’Area C e l’Imu. I valori sono in diminuzione e si attestano tra il -3,1% dei valori delle compravendite al -2,1% delle locazioni, entrambi su “vie di passaggio”; si è registrata una forte diminuzione per quanto concerne i canoni di affitto dei negozi posizionati su “vie non di passaggio”, a fronte di un -5,3% delle quotazioni.

A Torino i negozi fanno registrare un andamento al ribasso, con tempi di trattativa di 3-4 mesi. Le vendite si sono attestate intorno al -6,1%; per quanto riguarda gli affitti, le tipologie posizionate su “vie di passaggio” hanno segnalato un ribasso dell’8,7%, mentre le “vie non di passaggio” hanno sofferto maggiormente, cedendo il 10,5%.

Medesima situazione a Verona: per compravendere un negozio su una via di passaggio si registra un ribasso del 3,5% dei prezzi, mentre su una via interna la spesa è scesa del -2%. Le richieste si sono rivolte quasi totalmente agli affitti, in particolare su negozi ubicati in vie di passaggio, nonostante abbiano perso il 6% del proprio valore; su vie non di passaggio, i canoni si sono deprezzati del 4%.

A Roma il mercato dei negozi è molto attivo nel II-IV Municipio e denota un andamento positivo; nonostante la stabilità registratasi durante il secondo semestre del 2011, nei primi mesi del 2012 si assiste ad un calo dei prezzi e dei canoni di locazione soprattutto nell’area a sud della Capitale.

A Palermo i negozi hanno subito un andamento contrastante, con un calo dell’11,9% dei valori per quelli ubicati su vie di passaggio, mentre rimangono stabili quelli posizionati sulle vie non di passaggio. Questa tendenza è giustificata in parte con l’elevata tassazione vigente, ma anche a causa della presenza dei lavori di realizzazione della nuova metropolitana e del nuovo sistema tranviario, che limitano l’afflusso di clienti.

Per l’altro capoluogo isolano, Cagliari, la domanda di negozi è sempre consistente ma, nonostante le quotazioni siano scese (-1,6% su vie non di passaggio, -3,1 su vie di passaggio), si preferiscono comunque le tipologie in locazione (-6,2% e -4,5%), in parte perché i mutui vengono erogati con difficoltà, ma anche perché l’Imu comporterà una spesa superiore. Da segnalare che l’area esterna alla Strada Statale Cagliaritana è in forte sviluppo: poiché è in progetto la realizzazione di nuove abitazioni, è possibile che sorgeranno nuovi negozi nelle aree limitrofe.

Per quanto riguarda gli uffici, a Milano si registra un’offerta cospicua di immobili in locazione, ma l’introduzione dell’Area C ha penalizzato in parte il mercato del centro. Questo settore ha segnalato ribassi del 2,3% delle soluzioni usate e del 4,6% di quelle nuove, mentre gli affitti hanno sofferto maggiormente, con un calo del 9,6% e 6,7% rispettivamente.

Quotazioni al ribasso anche a Torino, -4% per le compravendite dell’usato e -6,3% per il nuovo, -4% le locazioni, indipendentemente dalla tipologia. Uno dei motivi di questo calo è da ricercarsi nella mancanza di parcheggio che affligge gli uffici situati nel centro città. Poiché le rendite ottenibili con le locazioni di uffici sono simili a quelle ricavabili dagli affitti residenziali, sono pochi gli acquisti per investimento in tal senso, a meno che non vi sia la possibilità di trasformare tali soluzioni in abitazioni, come stanno richiedendo, ad esempio, studi professionali non interessati a uffici in centri direzionali ma in palazzine storiche in zone più centrali.

Per quanto riguarda Verona, poiché l’offerta sul mercato è consistente, le quotazioni sono in calo di circa l’1% in città e comprese tra il 3,2% dell’usato e il 4,2% del nuovo in provincia; gli affitti in città sono rimasti invariati, mentre in provincia si passa da -2,7% dell’usato al -3% del nuovo.

Nella Capitale la congiuntura economica rende difficoltoso il mercato, che si dimostra comunque dinamico nelle aree che si sviluppano verso il centro, dove le richieste si concentrano in particolar modo sugli affitti. Molta dell’offerta sul mercato riguarda abitazioni che sono state successivamente riconvertite e trasformate in uffici.

A Cagliari il mercato degli uffici ha subito un lieve rallentamento per quanto riguarda le compravendite, i cui valori oscillano tra -0,7% dell’usato e -1,8% del nuovo; la maggior parte di queste tipologie vengono prese in affitto, sia da privati che da società (-3,2% e -2%).

Palermo, infine, ha risentito in parte della scarsa propensione degli acquirenti e degli affittuari verso questo tipo di offerta, si preferisce comunque la locazione alla compravendita. Ciò nonostante, i ribassi più elevati si registrano proprio sugli affitti (anche oltre il 10%), a fronte del -7,7% delle quotazioni.

 Scarica le tabelle complete del Gruppo Tecnocasa

Copyright © - Riproduzione riservata
Negozi e uffici: prezzi e canoni in discesa Geometra.info