Interventi di ingegneria naturalistica e di rinaturalizzazione nei settori della difesa del suolo, infrastrutturali e di tutela e ricostruzione della. | Geometra.info

Interventi di ingegneria naturalistica e di rinaturalizzazione nei settori della difesa del suolo, infrastrutturali e di tutela e ricostruzione della.

image_pdf

Interventi di ingegneria naturalistica e di rinaturalizzazione nei settori della difesa del suolo, infrastrutturali e di tutela e ricostruzione della biodiversità

Workshop
Roma, 27 ottobre

Sala Auditorium APAT  Via Curtatone, 3 – ROMA

E’ nota l’importanza dell’impiego delle tecniche di rinaturalizzazione e di Ingegneria Naturalistica, cioè l’utilizzo di piante vive autoctone abbinate ad altri materiali, a fini antierosivi e di stabilizzazione del suolo.
Tali tecniche trovano applicazione in vari settori delle sistemazioni del territorio, quali:
• difesa del suolo (problemi di desertificazione, aree calanchive, depauperamento dei suoli in genere, dissesti, sistemazioni idrauliche e di versanti franosi )
• infrastrutture soggette a VIA (rivegetazione di scarpate stradali e ferroviarie, di condotte interrate, di impianti energetici e industriali, di elettrodotti, di cave, ecc.)
• parchi e riserve naturali, zone SIC-ZPS (rinaturalizzazione e ricostruzione della biodiversità e di ecosistemi in genere)
• territorio (ricostruzione di elementi della rete ecologica, deframmentazione di habitat)
Il workshop vuole puntualizzare il contributo che i citati interventi possono dare sia in sede operativa che normativa e si pone come obiettivi:
a) la formulazione di dispositivi normativi specifici sugli interventi di Rinaturalizzazione e Ingegneria Naturalistica applicati ai settori della difesa del suolo ed a quelli infrastrutturali da inserire nella revisione del Decreto 3 aprile 2006 n. 152, nel recepimento della Direttiva UE 2060 ed in altre norme settore;
b) la verifica e aggiornamento dei dispositivi tecnico- normativi in materia di monitoraggi degli interventi ambientali con particolare riferimento a quelli naturalistici;
c) il completamento delle direttive tecniche e linee guida sinora promosse da vari Enti:
Ministero Ambiente, APAT, Regioni, Associazioni;
d) la programmazione di una serie di Linee guida contenenti liste di controllo specifiche per gli interventi di mitigazione naturalistica collegati alla progettazione, realizzazione e gestione delle opere nei citati settori.

Programma dei lavori
Ore 10,00 Apertura e relazioni introduttive:
Alfonso PECORARO SCANIO (Ministro dell’Ambiente e Tutela del territorio – invitato)
Giancarlo VIGLIONE ( Direttore Generale APAT)
Gaetano BENEDETTO (Vice Capo di Gabinetto Ministero Ambiente)
Sauro TURRONI (Consigliere del Ministro dell’Ambiente)
Coffee break
Ore 11,30 Tavola rotonda: “L’inserimento delle tecniche di rinaturalizzazione e di Ingegneria Naturalistica nelle normative ambientali”
Moderatore: Giuliano SAULI (Presidente AIPIN)
Giuliano CANNATA (Segretario Generale Autorità di Bacino del Sarno)
Walter MAZZITI (Presidente Ente Parco Nazionale Gransasso e Monti della Laga)
Roberto GRAPPELLI (Segretario Generale Autorità di Bacino del Fiume Tevere)
Bernardo DE BERNARDINIS (Direttore Ufficio Pianificazione Valutazione e Prevenzione dei
Rischi – Dipartimento Protezione Civile)
Sergio MALCEVSCHI (Presidente Associazione Analisti Ambientali – AAA)
Riccardo SANTOLINI (Consigliere Società Italiana Ecologia del paesaggio – SIEP)
Dibattito
Ore 13 sospensione lavori
Ore 14 Relazioni:
Luciano ONORI (APAT- Dipartimento Tutela delle acque interne e marine) Il sistema delle Agenzie nella rinaturazione e ripristino dell’ambiente
Maria BELVISI (APAT-Direzione Servizio AMB-VIA) Evoluzione del monitoraggio ambientale nelle procedure di VIA
Francesco GUBERNALE (Regione Lazio) – Monitoraggio degli interventi di sistemazione idraulica con tecniche di Ingegneria Naturalistica nella Regione Lazio
Paolo CORNELINI (AIPIN – Presidente Sezione Lazio – CT Comm. VIA speciale) Monitoraggio degli interventi di Ingegneria Naturalistica nella difesa del suolo
Giuliano SAULI (Presidente AIPIN) – Liste di controllo per il monitoraggio degli interventi di mitigazione e compensazione naturalistica di opere infrastrutturali soggette a procedure di VIA
Gianluigi PIRRERA (Presidente AIPIN Sicilia) – Primi risultati di indagine sulla morfometria degli apparati radicali di specie arbustive in ambito mediterraneo
ORE 16,30 Conclusioni
Ingresso libero
Per informazioni: www.aipin.it
Segreteria AIPIN: e-mail:[email protected] / Tel. Fax: 040-7600254/ Via del Monte, 2 – 34121 Trieste

Copyright © - Riproduzione riservata
Interventi di ingegneria naturalistica e di rinaturalizzazione nei settori della difesa del suolo, infrastrutturali e di tutela e ricostruzione della. Geometra.info