Lauree professionalizzanti, dal 2019 il corso alla Sapienza | Geometra.info

Lauree professionalizzanti, dal 2019 il corso alla Sapienza

Il primo Ateneo romano si aggiunge così all’elenco delle sedi universitarie, in continuo aggiornamento, dove sarà possibile conseguire il nuovo titolo di geometra laureato

lauree professionalizzanti
image_pdf

L’Università La Sapienza di Roma avrà il suo corso di laurea professionalizzante a partire dal prossimo anno accademico 2019/2020. Sono infatti in corso di elaborazione i piani di studio per i prossimi diplomati al CAT, l’istituto tecnico settore Tecnologico, indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio, interessati al conseguimento di una laurea professionalizzante a loro dedicata. Una decisione confermata anche dall’incontro fra il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli e il Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile ed Ambientale Professor Antonio D’Andrea. Alla riunione che si è svolta il mese scorso nella sede del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, ha preso parte anche il Presidente del Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Roma Bernardino Romiti.

Il percorso per la lauree professionalizzante per geometri

Fra le lauree professionalizzanti finora avviate in Italia con il decreto Fedeli 935/2017, quelle rivolte ai neo diplomati e futuri geometri sono già quattro attive ed altre sette prossime alla partenza: le prime presso l’Università degli Studi di Padova, l’Università degli Studi di Udine, il Politecnico di Bari, il Politecnico delle Marche. Sono in programma per l’anno accademico 2019/2020 anche le lauree professionalizzanti presso l’Università degli Studi della Campania ‘L. Vanvitelli’, l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, l’Università degli Studi di Brescia, l’Università degli Studi di Cagliari, l’Università degli Studi di Foggia, l’Università degli Studi di Palermo, l’Università degli Studi di Trento.

Prima ancora, per gli studenti dell’istituto tecnico CAT sono stati avviati dei percorsi accademici nelle classi L7 (Ingegneria civile e ambientale), L17 (Scienze dell’architettura), L21 (Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale) e L23 (Scienze e tecniche dell’edilizia), che ‘anticipano’ la riforma dell’accesso alla professione di Geometra voluta dal disegno di legge AS57, attualmente in discussione in Senato. Sono i corsi di laurea triennale in ‘Costruzioni e Gestione del Territorio’ in classe L7 (Ingegneria Civile e Ambientale) a Lodi, Mantova, Reggio Emilia, Rimini, Como e Sondrio, avviati in precedenza, in collaborazione con gli atenei di Modena e Reggio Emilia (UNIMORE) e della Repubblica di San Marino (a cui si aggiungerà nei prossimi mesi anche Lecco).

Con lo stesso intento, infine, in passato è stata siglata l’intesa con l’Università Telematica Uninettuno, che ha portato alla nascita dei Poli tecnologici a Grosseto, La Spezia, Olbia, Siena e Torino.

Copyright © - Riproduzione riservata
Lauree professionalizzanti, dal 2019 il corso alla Sapienza Geometra.info