Sistemi costruttivi in EPS per edilizia di 2° e 3° intervento | Geometra.info

Sistemi costruttivi in EPS per edilizia di 2° e 3° intervento

wpid-1355_anceaipe.jpg
image_pdf

La situazione della regione Abruzzo richiede uno sforzo puntuale, veloce e affidabile per passare da una soluzione di “primo intervento” ad una di “secondo intervento (edifici temporanei da montare e smontare) e poi col tempo arrivare a costruzioni abitative definitive (“terzo intervento”). Il tutto garantendo rapidità di montaggio, comfort abitativo e rispetto di tutte le norme vigenti.

L’EPS affianca alle tradizionali applicazioni (lastre per tetti, cappotti, pavimenti, ecc..), la possibilità di essere impiegato in sistemi costruttivi isolanti a setti portanti o a celle continue e in tutti i singoli componenti per pareti, solai e pavimenti. Elementi sia a “secco” che a “umido” (con la gettata di calcestruzzo) destinati ad edifici di secondo e di terzo intervento.
La tecnologia dei setti portanti interconnessi o delle celle continue si avvale della funzione di cassero a perdere del materiale isolante, così da realizzare edifici sicuri e affidabili, in tempi assai ridotti rispetto a quelli richiesti dai sistemi costruttivi tradizionali e nel completo rispetto della normativa vigente in termini di antisismica, isolamento termo/acustico, comportamento al fuoco e compatibilità ambientale.

Proprio per presentare queste innovative soluzioni adatte alle contingenti esigenze della regione colpita dal sisma, Aipe il prossimo 18 Settembre organizza nel capoluogo abruzzese il convegno “Ricostruire l’Aquila – la casa in EPS: affidabile, sicura, confortevole”.
L’Ordine degli Architetti, degli Ingegneri e il Collegio dei Geometri della provincia dell’Aquila, insieme all’ANCE di zona e alla casa editrice BEMA, hanno offerto il loro illustre patrocinio.
Alla fine dell’evento è previsto un “Fuori convegno” con la presentazione dei diversi sistemi costruttivi a setti portanti in EPS realizzati dalle aziende aderenti al gruppo di lavoro S.C.E.
(Sistemi e Componenti per l’Edilizia), operante all’interno di Aipe.

Gli interventi richiesti derivano dalle diverse necessità del territorio, vengono dettati da situazioni specifiche come nel caso della calamità in Abruzzo, da eventi di importanza nazionale (Expo 2015) o da espansioni di urbanizzazione (Piano Casa). Ogni situazione richiede la risoluzione di problematiche mediante risposte concrete: i sistemi costruttivi in EPS hanno differenti peculiarità ma sono tutti accomunati dal medesimo approccio costruttivo finalizzato a un’edilizia sempre più sicura, affidabile e confortevole.

Copyright © - Riproduzione riservata
Sistemi costruttivi in EPS per edilizia di 2° e 3° intervento Geometra.info