Il Suap e' titolo abilitante per la costruzione di edifici produttivi | Geometra.info

Il Suap e’ titolo abilitante per la costruzione di edifici produttivi

wpid-21751_sfondo.jpg
image_pdf

Qual è il corretto titolo abilitante la costruzione di edifici produttivi? Il Tar Campania (sentenza n. 225 del 23 gennaio 2014) ha ricordato che per poter avviare la costruzione di opificio è necessario attendere la conclusione del procedimento istruttorio e deliberativo dello Sportello unico per le attività produttive.

Il tema si pone in relazione a quei procedimenti volti a ottenere le autorizzazioni per la costruzione e l’esercizio di edifici produttivi. In tal caso, il progetto dovrà acquisire l’assenso di molti enti e pubbliche amministrazioni, ciascuno di essi deputato a tutelare un interesse giuridicamente protetto dell’ordinamento. A titolo esemplificativo, per la costruzione dell’immobile in cui verrà svolta l’attività produttiva, dovranno essere acquisiti – a seconda del tipo di progetto e dell’area in cui esso sarà collocato – i nulla osta paesaggistici, ambientali, archeologici, idrogeologici ecc. che confluiranno – normalmente – nel titolo abilitante la costruzione o, più spesso, il permesso di costruire. In aggiunta a tali permessi, l’istante dovrà poi acquisire i numerosi nulla osta e autorizzazioni che regolano l’esercizio dell’attività: nulla osta sanitari,  permessi dettati dalla singola disciplina di settore, se del caso, l’autorizzazione unica ambientale ecc..

In tale contesto, il legislatore con l’istituzione del Suap ha voluto agevolare l’istante conferendo il potere- dovere di acquisire tutti i nulla osta in capo all’amministrazione comunale anche al fine di rendere maggiormente spedito il procedimento per la acquisizione dei molteplici permessi necessari simultaneamente alla costruzione e all’esercizio di un opificio industriale.

Alla luce di quanto sopra, è evidente che il titolo edilizio – permesso di costruire/Dia – che è limitato alla fase di costruzione in quanto non abilita ancora all’esercizio dell’attività, non può essere considerato il titolo abilitativo “finale”, che concluda il procedimento di autorizzazione, ma deve essere inteso quale permesso “endoprocedimentale” alla stregua di tutti i nulla osta, volta per volta, necessari. Per poter dar avvio ai lavori (ma anche concluderli e mettere in esercizio l’impianto – nel rispetto delle prescrizioni che saranno imposte dalla Pa), quindi, occorrerà acquisire il permesso finale del Suap.


L’autore


Carmen Chierchia

Avvocato in Milano, svolge attualmente la sua attività professionale nel Dipartimento di Diritto Amministrativo in uno studio internazionale. Ha approfondito tematiche relative allo sviluppo immobiliare, alla pianificazione urbana e commerciale, alla tutela dell’ambiente nonché allo sviluppo di energie rinnovabili. Ha curato l’organizzazione del Volume “Edilizia – Urbanistica – Governo del Territorio”, del “Codice dei Contratti Pubblici” e del “Codice dell’Ambiente” per UTET Scienze Tecniche oltre a redigere alcune delle voci contenute nella versione on line del Codice. Ha inoltre collaborato allo sviluppo di “TeknoSolution. Strumenti integrati per le professioni tecniche”.

Riferimenti Editoriali


TeknoSolution

Strumenti integrati per le professioni tecniche

La nuova banca dati di ultima generazione si rivolge ai professionisti tecnici – ingegneri, architetto, geometri, periti, studi tecnici associati, studi di consulenza, grandi aziende del settore edile – e si propone di fornire un sistema di ricerca integrato di contenuti a carattere tecnico-normativo e di orientamento pratico-operativo in materia di edilizia, urbanistica, appalti, ambiente, antincendio e sicurezza nei cantieri.

Autore:   •   Editore: Wolters Kluwer Italia   •   Anno:

Vai all’approfondimento tematico

Copyright © - Riproduzione riservata
Il Suap e’ titolo abilitante per la costruzione di edifici produttivi Geometra.info