La VIA deve prendere in esame le aree rurali limitrofe | Geometra.info

La VIA deve prendere in esame le aree rurali limitrofe

wpid-4856_rural.jpg
image_pdf

La valutazione di impatto ambientale deve comprendere anche le aree rurali limitrofe. A questo proposito, il Consiglio di Stato, nella sentenza n. 1134/2010 fornisce importanti chiarimenti merito. Nel caso specifico la concessione di VIA riguardava la realizzazione di un impianto di stoccaggio e trattamento di rifiuti speciali non pericolosi liquidi e solidi nel Casertano.

La Valutazione si era limitata ad indicare la destinazione urbanistica dell’area quale “zona industriale di progetto”, senza formulare la benché minima considerazione in ordine all’impatto che il previsto impianto di stoccaggio avrebbe potuto avere sugli insediamenti produttivi delle varie aziende agricole insediate nei dintorni.

Era stata, infatti, omessa ogni valutazione delle realtà rurali presenti, non rilevando la presenza di strutture agricole di particolare significato, ed indicando che “il tessuto residenziale più prossimo all’area si trovava a circa 3.000 metri a ovest della localizzazione”.

È stata per questi principi, riconosciuta la piena legittimazione delle varie aziende agricole ad impugnare i provvedimenti relativi alla realizzazione e gestione dell’impianto di stoccaggio, benché i terreni dei ricorrenti non fossero proprio direttamente confinanti con il fondo interessato dal nuovo intervento in progetto, ma presentassero distanze variabili fra 600 metri e 2 chilometri. Tale decisione è giustificata dall’enorme quantità ed eterogeneità dei rifiuti di cui veniva consentito lo smaltimento o il recupero e di quelli da stoccare.

Il Consiglio chiarisce che la V.I.A. deve prendere in esame per intero la situazione dei luoghi, gli insediamenti esistenti e l’impatto che l’intervento può avere sugli stessi, a prescindere dalla classificazione urbanistica della zona (residenziale, artigianale, industriale, zona agricola, etc.) o dalla natura degli immobili e/o delle attività.

Copyright © - Riproduzione riservata
La VIA deve prendere in esame le aree rurali limitrofe Geometra.info