Il TAR Piemonte respinge il ricorso del Consiglio dell'Ordine degli Ingegneri di Vercelli per contestare l'affidamento delle opere di manutenzione del mercato comunale ad un geometra in quanto non fondato. Tribunale amministrativo regionale per il | Geometra.info

Il TAR Piemonte respinge il ricorso del Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri di Vercelli per contestare l’affidamento delle opere di manutenzione del mercato comunale ad un geometra in quanto non fondato. Tribunale amministrativo regionale per il

wpid-RI.jpg
image_pdf

Il TAR Piemonte respinge il ricorso del Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri di Vercelli per contestare l’affidamento delle opere di manutenzione del mercato comunale ad un geometra in quanto non fondato. Tribunale amministrativo regionale per il Piemonte – prima sezione Reg. Sent. n. 852/07 del 28/2/2007

R E P U B B L I C A I T A L I A N A

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Tribunale amministrativo regionale per il Piemonte – prima sezione – composto dai

Reg. Sent. n. 852/07

Reg. Gen. n. 565/02

Signori:

– Alfredo GOMEZ de AYALA – Presidente

– Roberta VIGOTTI – Consigliere, relatore ed estensore

– Richard GOSO – Referendario

ha pronunciato la presente

S E N T E N Z A

Sul ricorso n. 565/2002 proposto da CONSIGLIO dell’ORDINE degli INGEGNERI di VERCELLI, in persona del presidente legale rappresentante ing. Franco Barosso, rappresentato e difeso dall’avv. Luigi Michelini elettivamente domiciliato in Torino, piazza M. Teresa n. 6 presso lo studio dell’avv. prof. Carlo Sarasso;

– ricorrente

e con l’intervento ad adiuvandum

dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri, in persona del presidente pro tempore, dott. ing. Sergio Polese rappresentato e difeso dal prof. Salvatore Bellomia, eleggendo domicilio presso l’avv. Luigi Michelini, in Torino, piazza M. Teresa n. 6 (studio del prof. Carlo Sarasso);

– interveniente

contro

il comune di Borgo D’Ale, in persona del sindaco pro tempore,

intimato non costituito

e nei confronti di

geom. Adorno Pier Mauro, rappresentato e difeso dall’avv. Mario Lupi ed elettivamente domiciliato in Torino, corso Galileo Ferraris n. 120, presso lo studio dell’avv. Alessandro Angelini;

– controinteressato

per l’annullamento

della deliberazione della giunta comunale del comune di Borgo D’Ale n. 11 del 31.01.2002, con la quale è stato affidato al geom. Pier Mauro Adorno l’incarico di progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, nonché la contabilizzazione e direzione dei lavori coordinamento progettuale e direzionale dei lavori di “manutenzione straordinaria mercato comunale e impianti” del comune di Borgo D’Ale.

Visto il ricorso con i relativi allegati;

Visto l’atto di intervento depositato in data 23 gennaio 2003, dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri;

Visto l’atto di costituzione in giudizio del controinteressato;

Visti gli atti tutti della causa;

Udito alla pubblica udienza del 21 febbraio 2007, relatore il consigliere Roberta Vigotti, l’avv. Luigi Michelini per il ricorrente, L’avv. Mario Lupi per il controinteressato e per l’interveniente l’avv. Luigi Michelini per delega dell’avv. Salvatore Bellomia;

Considerato che il ricorso proposto dal consiglio dell’ordine degli ingegneri di Vercelli per contestare l’affidamento delle opere di manutenzione del mercato comunale al controinteressato, munito del titolo di geometra, non è fondato e deve, quindi, essere respinto.

Rilevato che, come questo TAR ha già osservato (sentenza della prima sezione n. 777 del 2004), la linea di demarcazione tra la competenza dei geometri e le attribuzioni riservate alla professione di ingegnere è costituita, ove non sia prevista un’esclusiva a favore di questi ultimi professionisti dalla modesta o tenuità dell’opera, essendo preclusa al geometra la realizzazione di un complesso di lavori che richiede una visione d’insieme e di carattere programmatorio complessivo.

Rilevato che, nel caso di specie, in cui i lavori affidati al controinteressato consistono nella manutenzione e risistemazione delle pavimentazioni di alcuni tratti del piazzale e del piccolo edificio interno della struttura mercatale, non è dato ravvisare quella complessità e difficoltà di programmazione e realizzazione che presuppone, con la necessità di affrontare difficoltà non facilmente superabili, la professionalità dell’ingegnere.

Considerato che, in conclusione, il ricorso è infondato e deve essere respinto, ma sussistono giustificati motivi per compensare tra le parti le spese del giudizio.

PQM

il Tribunale amministrativo regionale per il Piemonte, prima sezione, definitivamente pronunciando, respinge il ricorso.

Spese compensate

Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall’autorità amministrativa.

Così deciso in Torino, nella camera di consiglio del 21 febbraio 2007.

IL PRESIDENTE IL CONSIGLIERE ESTENSORE

f.to. A. Gomez de Ayala f.to R. Vigotti

il Direttore di segreteria

f.to M. Luisa Cerrato Soave

Depositata in segreteria a sensi di legge

il 28 febbraio 2007

il Direttore di segreteria

f.to M. Luisa Cerrato Soave

Copyright © - Riproduzione riservata
Il TAR Piemonte respinge il ricorso del Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri di Vercelli per contestare l’affidamento delle opere di manutenzione del mercato comunale ad un geometra in quanto non fondato. Tribunale amministrativo regionale per il Geometra.info