Un sistema di fondazioni sotto il solaio del piano terra rientra tra le parti comuni dell'edificio? | Geometra.info

Un sistema di fondazioni sotto il solaio del piano terra rientra tra le parti comuni dell’edificio?

wpid-514_solaio.jpg
image_pdf

Massima

Il volume tecnico posto sotto il solaio del piano terra, realizzato al fine di creare un sistema fondazionale a camera d’aria, la cui utilizzazione esclusiva non sia prevista da parte della società costruttrice, poiché, tra l’altro, inaccessibile ed inutilizzabile e, come tale, non computabile, rientra tra le parti comuni dell’edificio condominiale, ex art. 1117 c.c.

 clicca qui per scaricare

Riferimenti Editoriali


Il nuovo condominio

secondo la riforma

in collaborazione con Assoedilizia – Associazione Milanese Proprietà Edilizia

La riforma del condominio è diventata legge 11 dicembre 2012 n. 220 ed entrerà in vigore il 18 giugno 2013.

La legge n. 220 del dicembre 2012 è la prima riforma organica in tema di condominio da oltre cinquant’anni e introduce molti adeguamenti alla giurisprudenza sviluppatasi nel tempo e alcune importanti novità.

Il volume tratta il condominio in tutte le sue parti, con approfondimenti di prima lettura alla nuova normativa condominiale, cercando di dare risposte ai dubbi insorti e prime indicazioni operative.

Il volume analizza le principali novità introdotte dal nuovo testo legislativo, tra cui in particolare: l’ambito di applicazione e la gestione delle parti comuni, l’assemblea e le nuove maggioranze, il regolamento condominiale, le tabelle millesimali, le trascrizioni, la figura professionale dell’amministratore e i suoi nuovi obblighi, la posizione dei vari condomini.

Autore:   •   Editore: Wolters Kluwer Italia   •   Anno:

Vai all’approfondimento tematico

Copyright © - Riproduzione riservata
Un sistema di fondazioni sotto il solaio del piano terra rientra tra le parti comuni dell’edificio? Geometra.info