Alternanza scuola-lavoro, accordo tra Miur e Geometri | Geometra.info

Alternanza scuola-lavoro, accordo tra Miur e Geometri

Accordo triennale per offrire ai giovani percorsi formativi e di orientamento in grado di guidarli al meglio nel mercato occupazionale

image_pdf

Un accordo importante per “rafforzare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro: l’alternanza ha bisogno di luoghi, imprenditori e professionisti. La firma di questo documento aprirà la possibilità per le scuole di avere al loro fianco professionisti iscritti all’albo, che metteranno a disposizione le loro competenze tecnico-professionali, integrando l’offerta formativa in riferimento alle competenze dello specifico mercato del lavoro”. Così Gabriele Toccafondi, Sottosegretario del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, presenta il protocollo d’intesa siglato all’inizio dell’anno a Firenze tra il MIUR e il Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL) sull’alternanza scuola-lavoro. “Un’intesa finalizzata all’acquisizione di competenze e titoli di studio immediatamente spendibili nel mercato del lavoro”, aggiunge il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli, sottolineando che “l’attenzione alle giovani generazioni rappresenta per i Geometri una delle azioni prioritarie sul piano della responsabilità sociale e fortemente connesse allo sviluppo economico del Paese”.

I punti salienti del protocollo d’intesa

Il protocollo avrà durata triennale e cercherà di favorire l’acquisizione, da parte degli studenti, di competenze tecnico-professionali, nonché relazionali e manageriali, nel settore di riferimento e sulla base di appositi progetti formativi. Inoltre i due enti si impegneranno a “promuovere azioni per l’orientamento dei giovani e per la formazione culturale, tecnica e scientifica on the job”, anche attraverso l’apporto di esperti di settore nelle “diverse attività didattico-educative collegate all’alternanza scuola-lavoro”. Saranno inoltre realizzate iniziative formative rivolte agli studenti grazie alla collaborazione tra il mondo scolastico e il CNGeGL. Il MIUR e il CNGeGL attiveranno esperienze di alternanza scuola-lavoro grazie proprio al raccordo tra Collegi territoriali e istituzioni scolastiche. Le attività di orientamento a livello territoriale saranno rivolte agli studenti delle scuole medie inferiori, al fine di presentare l’offerta formativa degli istituti tecnici del settore tecnologico, indirizzo costruzioni, ambiente e territorio (CAT). Percorsi orientativi saranno predisposti anche agli allievi dell’ultimo anno delle scuole superiori, proprio per avvicinarli al meglio al mondo del lavoro e alle offerte del mercato.

Gli impegni del CNGeGL

Ecco gli impegni più importanti assunti dai geometri per rendere operativo il protocollo:

– ricercare e selezionare imprese e strutture che, in ambito territoriale, si rendano disponibili ad accogliere gli studenti per progetti di alternanza scuola-lavoro;

– favorire l’incontro tra istituzioni scolastiche e strutture ospitanti con azioni e interventi formativi, collaborando con le scuole per progettare percorsi di alternanza-scuola lavoro;

– predisporre specifici periodi di formazione in aula, alternandoli ad esperienze di lavoro da utilizzare anche con convenzioni tra i Collegi territoriali e le istituzioni scolastiche.

Per rendere concrete le iniziative previste, nascerà un Comitato paritetico presieduto da un rappresentante del MIUR. Tra i suoi compiti, il monitoraggio e la valutazione delle attività di alternanza scuola-lavoro, l’organizzazione di eventi e iniziative sulla formazione, l’analisi delle richieste del mercato del lavoro, al fine di individuare nuovi profili professionali – e le connesse competenze – per garantire ai giovani le migliori opportunità di occupazione.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Alternanza scuola-lavoro, accordo tra Miur e Geometri Geometra.info