Essere CTU oggi: nuove regole, nuove opportunità per il tecnico | Geometra.info

Essere CTU oggi: nuove regole, nuove opportunità per il tecnico

La Consulenza Tecnica d'Ufficio (CTU) si è arricchita, negli ultimi due anni, di alcune novità normative importanti. Oggi descritte nella nuova edizione del "Manuale del CTU", di Serena Pollastrini, esperta autorevole in materia. La nostra intervista

Consulenza_tecnica_ufficio
image_pdf

La Consulenza tecnica d’ufficio (CTU) rappresenta un’attività che coinvolge, in modo trasversale, molti professionisti tecnici: geometri, ingegneri, periti. Per i CTU già in esercizio o aspiranti tali, gli ultimi due anni sono stati ricchi di novità importanti, che hanno determinato innovazioni significative nel fare consulenza tecnica. Da un lato, da giugno 2014 è entrato in vigore il Processo civile telematico (PCT), una novità cruciale nel procedimento giudiziario. Dall’altro, alcuni procedimenti normativi e sentenze hanno ridiscusso la delicata questione degli onorari e delle parcelle, non senza critiche da parte dei professionisti. Il tutto mentre il mercato immobiliare vive una fase di ripresa, certificata dai dati dell’Agenzia delle Entrate e dall’Istat, e i bonus energetici hanno rimesso in modo anche il settore della riqualificazione del costruito.

Un contesto che si prefigura interessante per chi fa consulenza tecnica oggi, a patto che ci sia un corretto aggiornamento professionale, in una direzione il più possibile multidisciplinare. Uno strumento essenziale per la professione è il nuovo “Manuale del CTU”, l’edizione aggiornata dell’opera pubblicata originariamente nel 2014 da Wolters Kluwer, che torna in una veste rinnovata nei contenuti e nel formato, arricchita anche dal software Namirial “CTU Gestione Ufficio”, che consente di gestire e ottimizzare al meglio l’attività funzionale di un qualunque studio tecnico. Autrice dell’opera è sempre Serena Pollastrini, tra i massimi esperti nazionali di consulenza tecnica d’ufficio. Le abbiamo rivolto qualche domanda per conoscere le novità più importanti di questo nuovo volume.

Dall’edizione precedente del manuale a oggi, sembra che al CTU continui a essere richiesto, in modo ancora più forte, un bagaglio interdisciplinare di competenze.

Le prestazioni richieste al consulente tecnico d’ufficio, al perito giudiziario e al consulente tecnico nominato dalle parti, riguardo la sfera del diritto, basano i loro presupposti sull’integrità morale, sulle capacità professionali, su una solida preparazione e su un continuo aggiornamento nell’ambito della propria specialità.

L’attività di Consulente tecnico del giudice comporta un impegno ed una funzione importante e quando la controversia è centrata su argomenti prevalentemente tecnici, il lavoro del perito è predominante nell’espressione del giudizio, quindi il senso di responsabilità professionale e di correttezza deontologica, devono essere imprescindibili.

Benché non numerose, sono piuttosto complesse le norme che devono seguire i professionisti chiamati a svolgere la funzione di consulente tecnico, sia d’ufficio che di parte: il ruolo di Consulente,  assai delicato, implica infatti, oltre alle dovute conoscenze tecniche, anche il rispetto delle procedure, in continuo aggiornamento da parte del Legislatore.

In cosa si differenzia la nuova edizione del Manuale del CTU rispetto alla precedente?

Il progetto di questo testo nasce dalla mia personale consapevolezza e conoscenza, in quanto Ausiliario del Giudice e Tecnico incaricato dalle Parti, nonché professionista impegnata nella formazione professionale, con lo scopo principale di condivisione di esperienza tra Colleghi.

L’opera ripercorre l’intero modus operandi che il professionista deve seguire in tutte le fasi della consulenza, partendo dalle fonti normative quali il Codice di Procedura Civile e le altre norme codicistiche e di legge che regolano la materia: dagli aspetti preliminari fino alla definizione dei compensi, con approfondimenti relativi al rito amministrativo e penale, alle responsabilità civile e penale (argomento, la cui trattazione dell’autorevole voce del dott. Raffaele Guariniello, mi onora) ed alla gestione della Privacy.

Questa seconda edizione, rilevato il positivo riscontro della precedente, mantiene lo stesso carattere sintetico, pratico e operativo, i cui contenuti allineati agli ultimi aggiornamenti normativi ed integrati con l’entrata in vigore del nuovo Processo Civile Telematico, sono stati arricchiti con un capitolo sulla Relazione Peritale, uno sui percorsi giurisprudenziali che caratterizzano la CTU, oltre a quello curato da Alessandra Di Legge sulla Conciliazione nella CTU e qualche utile indicazione con il focus di approfondimento sul rilievo delle misure immobiliari.

Inoltre sono stati trattati alcuni temi di utile afferenza, grazie alla generosa collaborazione e condivisione di altre competenze professionali: Federico Biagiotti (geologo) e Rodolfo Krieg (notaio), che hanno contribuito traducendo la loro esperienza, rispettivamente nei focus di approfondimento Il CTU geologo e Le successioni per causa di morte.

Un’opera sicuramente più completa rispetto la precedente, che continua comunque a mantenere il suo carattere pratico, snello e sintetico, scritto da un professionista per colleghi professionisti, le cui esigenze sono comuni e condivisibili.

In conclusione, a chi si rivolge (e a chi consiglierebbe) il volume e il software?

Lo consiglierei certamente ai giovani professionisti: aspiranti ingegneri, architetti, geologi, geometri, periti, ecc.. Insieme a loro, il volume si rivolge comunque e a quanti vogliano avvicinarsi alle consulenze tecniche d’ufficio, svolte per il Tribunale. Certamente ho scritto anche per i professionisti esperti, ai quali farà piacere consolidare le proprie competenze trovando un’analisi sintetica e efficace come riscontro al proprio approccio metodologico.

Per acquistare il volume, clicca il box di seguito. Se vuoi informazioni ulteriori sulla CTU, visita lo speciale.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Essere CTU oggi: nuove regole, nuove opportunità per il tecnico Geometra.info