Expo 2015 Milano: i geometri insieme agli agronomi | Geometra.info

Expo 2015 Milano: i geometri insieme agli agronomi

Il padiglione Waa-Conaf di Expo Milano 2015 ospitera' uno spazio personalizzato per le istituzioni principali del mondo 'geometra': Consiglio nazionale, Cipag e Fondazione

wpid-3152_agronomigeometri.jpg
image_pdf

Expo Milano 2015 suggella la collaborazione tra i geometri e gli agronomi: è stato infatti annunciato che il padiglione della World Association of Agronomist (Waa) e del Conaf (Consiglio nazionale dottori agronomi e forestali) ospiterà uno spazio personalizzato dedicato a Consiglio nazionale geometri e geometri laureati, Cipag e Fondazione geometri italiani.
Il padiglione Waa-Amia-Conaf di Expo 2015 fa parte delle strutture del sito espositivo dedicate alla società civile. Situato in un’area di 350 mq nella parte Nord Est 12 di Expo, il padiglione propone una riflessione sul concetto di “Fattoria globale del futuro“. Qui verranno ospitate per i sei mesi dell’Esposizione universale una serie di attività formative, eventi e seminari, che culmineranno nel Congresso mondiale degli agronomi, in programma a Milano dal 14 al 18 settembre 2015. 
La ragione della presenza dei geometri in questo contesto è spiegata dal Presidente Cngegl, Maurizio Savoncelli: “Il ruolo svolto dal geometra è da sempre nella genesi della parola, che rivela esattamente la vocazione originale di un professionista che fin dall’epoca romana venne definito “agrimensore”, ossia colui che si occupava della misurazione della terra. E’ chiaro a questo punto e, al tempo stesso straordinario, come il percorso evolutivo di questa storica professione tecnica si ponga in modo centrale nell’odierno contesto ambientale del nostro Paese e, come analogamente, nella visione di Expo Milano 2015 voluta dal Waa e dal Conaf, rappresenti una figura complementare e di importante riferimento per la governance del territorio e la maintenance del costruito, per la crescita e la futura difesa dell’ambiente”. 
“Con la partecipazione a un evento così importante – prosegue Savoncelli – il geometra diviene immediatamente una garanzia anche per le prossime generazioni, un professionista che afferma la responsabilità sociale della sua categoria congiuntamente a un impegno globale. Un progetto planetario e comune a realtà organizzative come Cngegl, Cipag, Fgi e Conaf che sono qui presenti, unite dall’intento di poter contribuire all’attivazione di nuovi processi di tipo economico, culturale e sociale per elevare la qualità della nostra vita”.
“Il percorso intrapreso dalle professioni tecniche italiane negli ultimi anni – spiega Andrea Sisti, Presidente di Conaf – che ha portato risultati concreti per i professionisti e per il sistema Paese, prosegue anche ad Expo Milano 2015. Come Agronomi italiani (Conaf) ed associazione mondiale – la Waa – siamo arrivati ad essere riconosciuti come esponenti della Società Civile (Civil participants) prima, e ad avere un nostro padiglione poi, – la Fattoria Globale del futuro 2.0 –; per noi un grande impegno ma soprattutto un grande traguardo raggiunto, quello di essere ad Expo Milano 2015, da protagonisti, con i nostri contenuti”. 
“La collaborazione con il Consiglio nazionale geometri, Cipag e Fgi e la loro partecipazione per i sei mesi di Expo”, conclude Sisti, “è un aspetto estremamente positivo perché ci permette di proseguire insieme, anche in una vetrina prestigiosa ed internazionale come l’Esposizione universale, nella strada intrapresa come professioni moderne ed aperte alle opportunità professionali in Europa e nel mondo. Nella Fattoria Globale troveranno spazio i modelli produttivi del futuro, che non potranno prescindere dalla biodiversità e dalle colture locali. Perché il paesaggio agricolo contribuisce a costruire la nostra identità. La Fattoria Globale rappresenta l’unità di misura per la valutazione del benessere del Pianeta dove le diverse componenti ambientali e produttive si misurano”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Expo 2015 Milano: i geometri insieme agli agronomi Geometra.info