Geometra valutatore immobiliare, la morte assurda in Piemonte | Geometra.info

Geometra valutatore immobiliare, la morte assurda in Piemonte

Il cordoglio del Presidente del Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati Maurizio Savoncelli per la morte del professionista durante una perizia nell'ambito di un' esecuzione forzata immobiliare

i rischi del valutatore immobiliare
image_pdf

Una tragedia assurda, alla quale trovare un senso è davvero difficile. Nei giorni scorsi a Portacomaro d’Asti in Piemonte, Marco Carlo Cassano, geometra 44enne, è morto, ucciso da due colpi di pistola. A sparare è stato un uomo di 91 anni, proprietario dell’immobile in cui il tecnico, incaricato dal Tribunale, si se era recato per effettuare una valutazione immobiliare, nell’ambito di un procedimento di esecuzione forzata immobiliare.  Un fatto di cronaca che ha scosso profondamente l’intera categoria dei geometri, sottoposti loro malgrado ad una serie di pericoli troppo spesso sottovalutati, e lasciati di fatto soli nel lavoro quotidiano, che comporta ogni giorno di più dei rischi altissimi.

Il Presidente del Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati Maurizio Savoncelli esprime il suo cordoglio per la morte del geometra piemontese: “Nel corso di questi anni non ho mancato di rappresentare, nelle opportune sedi ministeriali, la necessità di annoverare il ruolo professionale dell’esperto valutatore immobiliare fra le consulenze specialistiche, che più mettono in evidenza l’impegno delle categorie tecniche al fianco della Giustizia, in uno degli ambiti che più specificatamente delineano la delicatezza di tale incarico. Ci auguriamo che ora le Istituzioni possano rivelarsi quanto prima maggiormente attente e riescano a dare un giusto riconoscimento, anche economico, ai professionisti che svolgono un incarico così particolarmente sensibile”.

In Piemonte è partita la gara di solidarietà per la famiglia di Marco Cassano: il Presidente del Collegio Provinciale dei Geometri di Asti Donatella Curletto ha raccolto le innumerevoli telefonate dei Colleghi pronti ad offrire il massimo sostegno alla moglie e ai tre figli piccoli rimasti soli.  “Un’onda solidale altissima – ha spiegato la Curletto – si è levata verso i congiunti da parte dei geometri piemontesi, che si sono messi a completa disposizione per assistere e aiutare la famiglia di Marco Carlo da ora in poi”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Geometra valutatore immobiliare, la morte assurda in Piemonte Geometra.info