I futuri geometri progettano l’accessibilità: i vincitori 2017 e le novità | Geometra.info

I futuri geometri progettano l’accessibilità: i vincitori 2017 e le novità

Ecco chi ha vinto il concorso promosso da Consiglio e Cassa geometri, insieme a Fiaba Onlus. Per la quinta edizione, un nuovo premio dedicato ai progetti accolti dalle PA

Il consigliere Cngegl Marco Nardini premia i vincitori del concorso
Il consigliere Cngegl Marco Nardini premia i vincitori del concorso
image_pdf

Giunge alla V edizione il concorso nazionale “I futuri geometri progettano l’accessibilità” e, per celebrare il traguardo delle cinque edizioni, nel 2017 viene proclamata la nuova sezione ‘di cantiere’ dei progetti degli studenti: uno speciale elenco denominato “Lavori in ConCorso”, che annovera le proposte accolte dalle pubbliche amministrazioni e dalle imprese, illustrando il cammino virtuoso intrapreso dagli studenti degli istituti tecnici CAT (Costruzioni Ambiente e Territorio), frutto della fattiva sinergia che la categoria professionale dei Geometri Italiani riesce a innescare con la pubblica amministrazione, il mondo delle imprese, la realtà del lavoro.

Questi i progetti:
a) “Lo sbarrieramento della Stazione ferroviaria di Rovereto” presentato dai ragazzi dell’ITET “Felice e Gregorio Fontana” di Rovereto e adottato da Rete Ferroviaria Italiana per alcuni accorgimenti suggeriti dai giovani;
b) “Abbattimento delle barriere architettoniche presso il campo sportivo Fontanassa” di Savona, presentato dagli studenti dell’ISS “Boselli” e finanziato dal Comune con 300mila euro;
c) “Giostre inclusive” nel Parco Bramante di Asti, presentato dagli studenti dell’IIS Giobert e adottato dal Comune che ha realizzato alcune parti del progetto;
d) “Viabilità e Accessibilità di Viale Roma e Viale Vittorio Veneto”, presentato dagli studenti dell’ITTS “Odone Belluzzi” di Rimini e adottato dal Comune di San Giovanni in Marignano;
e) “Un banale scalino…un ostacolo insormontabile”, presentato dai ragazzi dell’ITG “Manetti” di Grosseto e adottato dal Comune per migliorare l’accessibilità della viabilità per raggiungere la scuola;
f) “Una scuola per tutti”, presentato dagli studenti dell’IIS “Volta” di Pavia, sul quale l’amministrazione provinciale si è impegnata a recuperare i fondi necessari per la completa fruibilità da parte di tutti gli utenti della struttura scolastica.
Per celebrare il raggiungimento di un obiettivo così importante, per la prima volta nella storia del concorso “I futuri geometri progettano l’accessibilità” viene consegnato un attestato dall’Ing. Umberto Lebruto, Direttore produzione di Rete Ferroviaria Italiana – RFI agli studenti dell’ITET “Felice e Gregorio Fontana” di Rovereto.

A questi risultati si aggiungono le premiazioni per le nuove proposte 2017. Nella sede dell’Archivio Centrale di Stato di Roma, sono state accolte dal Presidente di FIABA Giuseppe Trieste le delegazioni delle 11 scuole premiate. Agli ‘onori di casa’, a cura del Sovrintendente Eugenio Lo Sardo, e ai saluti istituzionali del Presidente della Fondazione Patrimonio Comune Anci Alessandro Cattaneo, del Sottosegretario del Ministero della Difesa Domenico Rossi, del Consigliere CNGeGL Marco Nardini, sono seguiti gli interventi dell’amministratore delegato di GEOWEB Antonio Bottaro, del Consigliere CIPAG Carmelo Garofalo, dell’accessibility segment manager di KONE Giorgio Fermanelli e dell’amministratore unico della Vittorio Martini 1866 Barbara Borsari.

Il Consigliere nazionale CNGeGL Marco Nardini ha voluto esprimere un plauso a tutti i partecipanti al concorso da parte dell’intera Categoria e un augurio per affrontare la loro professione futura con lo stesso entusiasmo e lo stesso impegno: “Di anno in anno l’attenzione nei confronti di questa iniziativa cresce e ne siamo orgogliosi – ha dichiarato Nardini – e oggi abbiamo di fronte molti progetti di grande qualità, che non sono più incentrati soltanto sull’abbattimento delle barriere architettoniche ma anche sui possibili interventi sul costruito, per migliorare la qualità della vita e del vivere”.

I VINCITORI:
• per la sezione “Spazi urbani: percorsi o aree pedonali, piazze, aree verdi e viabilità”: gli studenti dell’Istituto “Alessandro Volta” di Pavia con il progetto Bello e accessibile? E’ possibile – Ticino: no more barriers!
I meritevoli della categoria: gli studenti dell’Istituto “Leon Battista Alberti” di Roma e dell’istituto “Via Silvestri 301” – sede Alberto Ceccherelli di Roma – con il progetto SuperAbili; gli studenti dell’Istituto “Pertini – Santoni” di Crotone con il progetto La grande bellezza della Villa comunale di Crotone godibile per tutti; gli studenti dell’Istituto “Salvatore Pugliatti” di Taormina con il progetto Quel “5%” che migliora la vita…dalla spiaggia a scuola;
• per la sezione “Strutture per il tempo libero: strutture per lo sport, la cultura e lo spettacolo, strutture ricettive, edifici di culto e di interesse culturale”: gli studenti dell’Istituto “Carducci-Galilei” di Fermo con il progetto F.A.T.A. – Un parco per il quartiere, un parco per tutti.
I meritevoli della categoria: gli studenti del Polo Tecnologico “Manetti-Porciatti” di Grosseto con il progetto Adeguiamo via Galilei; gli studenti dell’Istituto “Cesare Battisti” di Velletri con il progetto Un museo senza confini; gli studenti dell’Istituto “Alberto De Simoni” di Sondrio con il progetto Castello Masegra;
• per la sezione “Edifici pubblici e scolastici”: gli studenti dell’Istituto “Camillo Cavour” di Vercelli con il progetto Se diamo un a mano i miracoli si faranno.
I meritevoli della categoria: gli studenti dell’Istituto “Tito Acerbo” di Pescara con il progetto Un campus accessibile.

In più, sono stati assegnati i riconoscimenti:
1) per il #contest “Disegnare l’accessibilità”, promosso da Vittorio Martini 1866, sponsor del concorso con GEOWEB Spa (main sponsor). Vincitori: Tommaso Ugolini, autore della foto, e Axel Buscarini, autore del disegno, entrambi studenti dell’Istituto “Tonino Guerra” di Novafeltria.
2) per il premio speciale KONE assegnato al progetto Universal Hero Design per Novafeltria redatto dagli studenti dell’Istituto “Tonino Guerra” di Novafeltria.

Leggi anche: Abbattimento delle barriere architettoniche: pubblicata la prassi UNI/PdR 24:2016

Copyright © - Riproduzione riservata
I futuri geometri progettano l’accessibilità: i vincitori 2017 e le novità Geometra.info